Tempo di lettura: 3 minuti
ragno
Mister Nicola Ragno

LEQUILE- “Cerco tanto questa vittoria, non mi è mai capitato in vent’anni di aspettare tante giornate per tornare a vincere”, la fame di mister Nicola Ragno è il chiaro segnale che il Nardò cerca di mostrare alla vigilia della partita contro il Picerno, la prima del girone di ritorno. “Vedendo questi due mesi siamo stati penalizzati da sfortuna, squalifiche, ma non voglio trovare nessun’alibi. – sentenzia l’ex allenatore dell’Andria – Abbiamo i punti che meritiamo. È chiaro che per l’obiettivo che si è prefissato la società all’inizio di stagione siamo sul pezzo, il rammarico è aver perso la testa della classifica dopo averla tenuta per un po’ di giornate però diciamo francamente che ci sono altre squadre che avevano l’obiettivo del primo posto e che stanno rispettando i pronostici, ed altre ancora che sono indietro di qualche punticino. Sono soddisfatto dei miei ragazzi. Trenta punti nel girone d’andata sono tanti, se ci ripetiamo anche nel ritorno avremo fatto un grande campionato. Cercheremo di fare più punti possibili”.

La squadra si è preparata bene nella prima settimana del 2016: “Guardando l’amichevole di ieri (vinta 7-1 con l’Otranto, ndr) e la partita di oggi ho visto un gruppo molto concentrato. Abbiamo lavorato bene a livello tattico ed ho visto i ragazzi convinti su alcune giocate da memorizzare. Sono determinati, non vedo l’ora di scendere in campo dopodomani”.

Al “Giovanni Paolo II” arriverà il Picerno, fanalino di coda del campionato, ma rinvigorito dagli acquisti di dicembre: “Il Picerno è l’unica squadra che ha cambiato tantissimo nel calciomercato di dicembre, è completamente rivoluzionata. Guardando la rosa ci sono nove undicesimi completamente nuovi, sono tutti giocatori di categoria. Difficilmente, solo in caso di un passo da capolista, potrà salvarsi senza i play-out, il loro obiettivo è cercare di raggiungere gli spareggi. Il loro tecnico è navigato, alcuni giocatori li abbiamo già incontrati con altre squadre e hanno lasciato gli elementi che ritenevo più forti, un paio sono stati anche richiesti da noi”.

Il trainer molfettese farà i conti con qualche infortunio di troppo: “Stiamo recuperando Cassano, oggi ha lavorato a parte ma domani sarà con la squadra, Rescio ha ancora quel fastidio al piede, Moriero è out per problemi alla caviglia e Caporale non sarà della partita a causa di guai al ginocchio, cercheremo di recuperarlo per Bisceglie. La formazione? Decideremo domani nella rifinitura”.

Il primo match del nuovo anno nasconde sempre le solite insidie: “Dopo le feste la prima partita è sempre da prendere con le giuste motivazioni, torniamo in campo dopo un po’ di tempo e speriamo di raggiungere la vittoria che ci manca da due mesi. Speriamo di ricominciare bene”.

I nuovi arrivati sono già parte integrante del gruppo: “Sono dei professionisti, dei bravi ragazzi. Alcuni sono stati già inseriti alla grande. Alberto Rescio è l’unico che deve recuperare da un infortunio, dovrebbe iniziare ad allenarsi con noi da giovedì, ma lui non ha bisogno di presentazioni, lo conoscevo già, e s’integrerà facilmente con il nostro gruppo sano”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.