Tempo di lettura: 3 minuti

foti e bustamanteLecce (di Italo Aromolo) – Il calcio è diversità, non solo tecnica, tattica o culturale ma anche fisica. La foto a lato è emblematica: Nelson Bustamante e Salvatore Foti si abbracciano per festeggiare un gol con la maglia del Lecce, simboli di due modi diversi di intendere ma soprattutto guardare il calcio dall’alto dei centimetri dell’ariete palermitano e dei “millimetri” del fantasista cileno. Da un lato mingherline generazioni di aspiranti Messi che sublimano il pallone nell’arte dell’imprevedibilità, della fantasia e della rapidità di gambe, dall’altro potenziali eredi dei vari watussi (Ibrahimovic, Diego Costa..) che risolvono le partite con colpi di forza, potenza, cruda freddezza. Non ci sono migliori e peggiori, ma ogni squadra necessita della coesistenza di entrambi per aspirare ai sacri crismi del bel gioco. Le caratteristiche fisiche degli interpreti possono essere analizzate sotto varie prospettive: nel caso del Lecce lo abbiamo fatto con peso, altezza e indice di massa coproreo.

BMI Lecce difesa portaChe cosa è l’indice di massa corporeo? L’indice di massa corporea (BMI, dall’inglese Body Mass Index) è un parametro biometrico che studia il peso-forma in relazione all’altezza, per cui un individuo di 70 kg può essere considerato normopeso solo se alto 180 cm e non certo la metà o il doppio. Calcolarlo è un’operazione molto semplice che ciascuno può realizzare: si divide il proprio peso per l’altezza al quadrato e si ottiene un numero orientativamente tra 15 a 60, in base al quale potremmo dire se siamo in sovrappeso (>25), sottopeso (1<18) o normopeso (tra 18 e 25). Il concetto di sovrappeso non implica necessariamente quello di obesità, in quanto l’eccesso di peso potrebbe essere correlato ad una aumentata massa muscolare e non grassa: ciò vale soprattutto per gli sportivi.

L’indice di massa corporeo del Lecce. Il calcio è la patria della cultura fisica per eccellenza e, nell’attenzione quasi maniacale per il regime corporeo, il BMI trova ovvie applicazioni pratiche. Ad esempio nel valutare lo stato di forma complessivo di una squadra: il BMI del Lecce, inteso come media dei componenti della rosa, è pari a 23,2 ed è in linea con gli standard delle altre squadre (sempre compreso tra 18 e 25). E’ chiaro che questo dato riflette la diversità dei singoli e spesso anche dei ruoli che ricoprono. Prendiamo i terzini, le cui doti di corsa e agilità impongono naturalmente una struttura fisica non troppo robusta: Andrea Beduschi è il calciatore del Lecce che tenderebbe di più a rientrare nella categoria dei sotto peso (BMI più basso, pari a 21,6), seguito a ruota dagli altri laterali “leggerini” Matteo Legittimo (22,9) e Matteo Liviero (22,8). All’estremo opposto si avvicinano alla categoria dei sovrappeso un difensore centrale come Alessandro Camisa (BMI 24,1) e un attaccante come Davis Curiale (BMI più alto della squadra con 25,0).

BMI LECCE att cenDavide Moscardelli dà prova del suo fisico scultoreo con un BMI in perfetta media con quello della squadra (23,4), mentre Juan Surraco non può prescindere da misure “minime” per esprimere il suo estro  fulmineo (l’altezza di 176 cm e il peso di 69 kg ne fanno il calciatore più leggero, con un BMI di 22,3).

Un’analisi in senso trasversale può offrire altri spunti interessanti. Ad esempio, quanto pesano tutti i calciatori alti 180 centimetri? Dal basso verso l’alto troviamo Salvi (71 kg), Papini (73 kg) e Liviero (74 kg), quindi Benassi e Abruzzese (77 kg), per finire con Camisa (78 kg) e Curiale (80 kg). Allo stesso modo possiamo notare come Legittimo, Lepore e Doumbia condividano lo stesso peso (76 kg) ma certamente non l’altezza (182 il primo, 178 il secondo e 176 il terzo): di incastri di questo tipo se ne potrebbero fare a bizzeffe ma li lasciamo alla curiosità del lettore consultando le tabelle a lato. Ad esempio, qual è il calciatore più alto della rosa? E il più pesante? Suggerimento: è lo stesso..

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.