Tempo di lettura: 2 minuti
Matteo Luca, attaccante del Gallipoli
Matteo Luca, attaccante del Gallipoli

GALLIPOLI- Le scelte tattiche di mister Germano, abile a dare una nuova veste al suo Gallipoli nelle ultime partite, hanno aperto la via al giovane attaccante classe 1996 Matteo Luca, schierato come centravanti nelle ultime esibizioni per permettere la presenza di un senior in più nel pacchetto arretrato.

Il ragazzo di Acquarica del Capo traccia il bilancio delle prime tre partite da titolare, giocate contro Bisceglie, Taranto e Picerno: “Avevo un po’ di ansia, ma tutto sommato non sono andate male. Speravo in qualche gol, ma le prime partite da titolare in questa categoria sono sempre le più difficili. La prima in trasferta allo ‘Iacovone’? Mi sentivo un po’ in tensione, ho sprecato anche una palla nei primi minuti quando, nel tentativo di scaricare in porta con rabbia, ho svirgolato la sfera; giocare con quella tifoseria è stato bellissimo anche se difficile”.

Luca viene dal titolo di capocannoniere del campionato juniores, conquistato l’anno scorso con la juniores del Gallipoli: “Ringrazio tantissimo mister Abramo Acquaviva, mio allenatore l’anno scorso nella juniores del Gallo, anche grazie a lui sono riuscito a conquistare il titolo di capocannoniere. Devo tanto anche a mister Raimondo Marino, nel Lecce mi ha dato tanti consigli di vita, ed a mister Simone Greco, guida tecnica a Casarano. Quest’anno ringrazio mister Germano per la fiducia che mi da, ci siamo trovati subito bene, lui che è stato un attaccante”.

Matteo Luca con la maglia del Lecce
Matteo Luca con la maglia del Lecce

La punta salentina prova poi ad elencare gli obiettivi di squadra: “Spero innanzitutto di raggiungere la salvezza con il Gallipoli al più presto, ce la possiamo fare anche se siamo una squadra giovane. In più, voglio trovare al più presto il gol, anche se non deve diventare un’ossessione, prima o poi viene. Domenica a Marcianise sarà una battaglia, loro sono distanti sei punti da noi. Speriamo in un risultato positivo, sarebbe bellissimo raccogliere la prima vittoria esterna”.

Lo scuola Lecce tesse poi le lodi di alcuni ex compagni, consigliandoli a mister Germano: “ Chi consiglierei al mister? Sansò è un elemento molto bravo tecnicamente, può fare come Andrea Portaccio, già in pianta stabile con il gruppo della prima squadra. Meritavano tanto anche dei miei ex compagni dell’anno scorso che hanno lasciato il calcio per proseguire gli studi: Stea, Vitali, Giannotta, Romano”.

Per una punta il pane quotidiano è il gol. Luca spera di condire questa sua prima stagione in Serie D con qualche segnatura, importante per la sua emersione: “Voglio fare qualche gol per farmi notare, quest’anno deve essere un trampolino di lancio per il mio futuro”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.