Tempo di lettura: 1 minuto

Piero Braglia in tuta a CosenzaLECCE – Alla vigilia dell’undicesimo turno di campionato che vedrà il suo Lecce ospitare al “Via del Mare” il Cosenza di Giorgio Roselli, mister Piero Braglia presenta così la sfida: “Dopo la partita di Coppa Italia, domani riaffrontiamo il Cosenza. Troveremo una squadra che in classifica ci precede di due lunghezze, ma non credo che cambierà molto rispetto a mercoledì; siamo pronti a fare una grande partita, vedremo quel che succede contro una squadra che considero tra le quattro, cinque migliori del torneo”.

Incalzato sul differente rendimento della squadra giallorossa tra i due tempi delle partite, il tecnico dei giallorossi ha quindi risposto schiettamente: “Dopo Cosenza inizio a pensare che non sia esclusivamente un problema di calo fisico, ma al fatto che ci si rilassi un po’ troppo. Fisicamente stiamo bene, nella partita di Coppa ha giocato anche chi aveva meno minutaggio nelle gambe ma ha comunque retto fino alla fine”.

Infine, un passaggio sull’attaccante ancora a secco tra le fila del Lecce in questo primo scorcio di stagione, ossia Davis Curiale: “Per me Curiale è un giocatore importante e lo riconfermo, ma è chiaro che mi aspetto molto da lui e deve soprattutto aiuatrsi da solo. Non ho convocato De Feudis perché non si è allenato, ha avuto l’influenza e ha perso due chili. Surraco‬ deve partire dalla fascia per poi esser libero di fare ciò che vuole. Anche Abruzzese scenderà in campo dall’inizio: è giunto il momento che anche lui si prenda le sue responabilità. Noi domani, come sempre del resto, dovremo avere il giusto atteggiamento, sperando che non duri solo per un tempo“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.