Tempo di lettura: 3 minuti

catanzaroCATANZARO – Un Lecce che non riesce a vincere dal 1983 allo stadio “Ceravolo” capitombola (e pure male) al cospetto di un Catanzaro redivivo nel secondo tempo e capace di recuperare il gol di svantaggio segnato al 16′ da Doumbia. Nella ripresa, grazie anche ai cambi apportati da mister Erra e ad una buona dose di fortuna i calabresi ribaltano il risultato con la rete di Giampà al 50” della seconda frazione e poi vincono il match per una rocambolesca autorete di Cosenza al 76′. Il Lecce non riesce più a pareggiare le sorti dell’incontro anche perché Carrozza, al 92′, a porta vuota, calcia la palla oltre la traversa da ottima posizione. Brusca frenata dei salentini che fanno infuriare e non poco mister Braglia. Impalpabili in tanti oggi in campo tra le fila dei salentini ed un atteggiamento tutt’altro che in linea con le raccomandazioni del tecnico toscano alla vigilia. Si conferma quindi un tabù Catanzaro ma anche l’affrontare le ultime in classifica, con i calabresi che ringraziano increduli davanti a tanta generosità e portano a casa i 3 punti, mentre per Piero Braglia arriva il primo ko dal suo arrrivo sulla panchina del Lecce.

Primo tempo

  • 4′ Lecce in attacco sugli sviluppi di un angolo. Cosenza prova la girata al volo, parata dal portiere calabrese;
  • 6′ Azione prolungata di Vècsei che da terra calcia sull’esterno della rete;
  • 8′ ammonito Bernardi per fallo su Doumbia;
  • 16′ GOL LECCE: Doumbia calcia di destro da fuori area al volo ed insacca a fil di palo;
  • 19′ ammonito Lepore per fallo su Mancuso;
  • 24′ Razzitti parte in contropiede e calcia forte ma alto in diagonale;
  • 37′ Curiale a tu per tu in area con Grandi ma l’arbitro fischia un fallo in attacco;
  • 39′ punizione di Moscardelli dalla stessa posizione da cui segnò al Monopoli ma il portiere alza in angolo il tiro a giro;
  • Dopo un minuto di recupero l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi.

Secondo tempo

  • 46′ GOL CATANZARO: Giampà supera con un forte diagonale dal limite dell’area piccola Perucchini e pareggia;
  • 52′ Mancuso sfrutta un’indecisione della difesa del Lecce ma calcia malamente a lato da ottima posizione;
  • 54′ ammonito Ricci per fallo su Moscardelli;
  • 57′ ammonito Suciu per fallo su Taddei;
  • 58′ ammonito Cosenza per fallo su Razzitti;
  • 61′ ammonito Gigli per fallo su Razzitti;
  • 62′ Colpo di testa di Taddei che finisce alla destra di Perucchini;
  • 63′ su corner Taddei impegna Perucchini;
  • 64′ DOPPIO CAMBIO LECCE: fuori Vècsei e Curiale per Surraco e Freddi;
  • 64′ CAMBIO CATANZARO: esce Mancuso per Agodirin;
  • 65′ ammonito Maita;
  • 66′ punizione di Surraco deviata e parata a terra da Grandi;
  • 72′ CAMBIO Catanzaro: esce Taddei per Caruso;
  • 74′ colpo di testa di Cosenza su corner battuto da Lepore con la sfera che termina di poco alta oltre la traversa;
  • 76′ GOL CATANZARO: autorete di Cosenza che si vede rimpallare la sfera sul viso dopo una respinta di pugni di Perucchini su tiro di Caruso;
  • 78′ CAMBIO LECCE: esce Cosenza per Carrozza;
  • 79′ tiro a giro dal limite dell’area di rigore di Surraco fuori misura;
  • 82′ ammonito surraco;
  • CAMBIO CATANZARO: esce Razzitti per Ingretolli;
  • 85′ gran conclusione da fuori area di Doumbia che lambisce il palo alla destra di Grandi;
  • 5 i minuti di recupero concessi dall’arbitro Morreale
  • 92′ Carrozza spara oltre la traversa  aporta vuota dopo un’uscita sbagliata del portiere calabrese;
  • 94′ colpo di testa debole e centrale di Gigli.

Il tabellino

Catanzaro-Lecce 2-1

Catanzaro (4-3-3): Grandi; Bernardi, Ricci, Moi, Squillace; Giampà, Maita, Foresta; Mancuso (dal 64′ Agodirin), Razzitti (dall’83’ Ingretolli), Taddei. A disposizione: Scuffia, Orchi, Sirigu, Priola, Caselli, Fulco, Barillari. Allenatore: Erra.

Lecce (4-4-2): Perucchini; Lepore, Legittimo, Vècsei (dal 64′ Surraco), Cosenza (dal 78′ Carrozza), Gigli, Doumbia, Suciu, Moscardelli, De Feudis, Curiale (dal 64′ Freddi). A disposizione: Bleve, Liviero, Lo Bue, Diop, Pessina, Abruzzese, Camisa, Monaco. Allenatore: Braglia.

Reti: 16′ Doumbia (L), 46′ Giampà (C), 76′ Cosenza (L aut.)

Ammoniti: 8′ Bernardi (C), 19′ Lepore (L), 54′ Ricci (C), 57′ Suciu (L), 58′ Cosenza (L), 61′ Gigli (L), 65′ Maita (C), 83′ Surraco (L)

Arbitro Morreale di Roma

Recupero: 1′ I° tempo, 5′ II° tempo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.