Tempo di lettura: 2 minuti
difino
Gabriele Difino in azione nel match contro il Nardò

GALLIPOLI- La delusione per la sconfitta contro il Nardò bilanciata da una squadra che sta cercando la giusta via per lasciare i bassifondi della graduatoria. Il Gallipoli è uscito a testa alta dal “Giovanni Paolo II” nella settimana che ha portato in cassa anche i primi tre punti. Gabriele Difino, perno della retroguardia giallorossa, ha analizzato il momento della squadra.

Il 2-1 del derby contro il Nardò lascia buoni segnali secondo il difensore di Noicattaro: “Abbiamo perso ma la nostra è stata una bella prestazione. Anche dopo l’espulsione di Mbida, un giocatore importante in mezzo al campo, siamo riusciti a tornare sul terreno di gioco tanto agguerriti da finalizzare la nostra reazione con l’1-1. Sul 2-1 poi siamo stati sfortunati su una deviazione ed è arrivato il gol. La squadra c’è, si vede che vogliamo far bene. Siamo un bel gruppo”.

Difino è un potenziale jolly per mister Germano. Contro il Toro si è ben disimpegnato sulla fascia sinistra: “Sono un terzino destro naturale. Cambiando la fascia di competenza cambia il piede ma i movimenti da applicare sono sempre quelli. Indipendentemente dalla posizione in campo che posso occupare, il mio obiettivo è quello di dare il massimo per il Gallipoli”.

La prima esperienza salentina contiene tanti aspetti positivi nonostante la classifica per ora deficitaria: “Gallipoli è una grande piazza. Se continuiamo a far bene lo stadio si riempirà. La classifica ora è bugiarda, non siamo una squadra da ultimo posto. Possiamo uscire benissimo da questa situazione. Con il mister ed i compagni di squadra mi trovo benissimo, conoscevo già Raffaele Rosato, siamo cresciuti insieme. È la prima volta che gioco in questo girone, tosto, ma è una bella esperienza”.

La ricetta giusta, secondo il difensore ex Fondi, è quella di calibrare le partite indipendentemente dalla squadra che sarà opposta: “Non dobbiamo pensare al Manfredonia, come a qualsiasi altro avversario. Prepareremo la partita per noi, dobbiamo fare una bella prestazione, unico presupposto per fare punti”.

Nonostante i quattro punti, il Gallo continua a crescere. Quello della settimana scorsa contro il Fondi quindi potrebbe essere archiviato come un incidente di percorso: “La batosta col Fondi ci è servita per crescere come persone e come gruppo. Siamo stati bravi a metterci subito alle spalle quella partita vincendo contro la Turris. Se continuiamo così la salvezza si può raggiungere tranquillamente”.

Difino si gode il momento, cercando di trovare sulle rive dello Jonio tante soddisfazioni: “Non faccio programmi a lungo termine. Mi vivo questo momento, non pensando al futuro. L’obiettivo è quello di migliorarmi giorno per giorno con gli allenamenti al campo. Solo così posso andare avanti. Adesso il mio presente è Gallipoli, bisogna fare punti per sé stessi e per la piazza che lo merita. Quello che verrà nel futuro chi lo sa.”

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.