Tempo di lettura: 2 minuti
gigante gallipoli
Giacinto Gigante, difensore del Gallipoli

GALLIPOLILa prima vittoria stagionale del Gallipoli contiene una firma giovane, quella del difensore Giacinto Gigante, classe 1996 al secondo anno in riva allo Jonio.

Quello contro la Turris è stato il primo gol per il ragazzo leccese, soddisfatto per l’andamento del match: “Eravamo costretti a vincere dopo tutti i risultati negativi delle giornate precedenti. Siamo riusciti a farlo soprattutto per muovere la classifica, contro un avversario ostico. Abbiamo fatto una bella gara, di gruppo e di squadra. Il mio gol? Sono contento di aver segnato il mio primo gol in una partita che ha dato la vittoria al Gallipoli. Dedico il gol alla mia famiglia, presente in tribuna ieri, a Giorgia, la mia ragazza, e a mio nonno che purtroppo non c’è più.”

I numerosi stravolgimenti non hanno spostati gli equilibri in campo :”La partita è stata influenzata dal vento, nel primo tempo loro giocavano con il vento a favore e noi siamo riusciti a fare gol, già questo è stato un qualcosa in più per noi. La loro espulsione poi ha aiutato la nostra missione, siamo stati sempre concentrati, anche quando abbiamo finito in dieci e loro in nove. Abbiamo concesso poco e il risultato è giusto.”

La voglia di riscatto dopo la batosta di domenica ha dato ulteriore benzina alle gambe dei calciatori giallorossi: “L’1-5 col Fondi ci ha dato forza, è stata una scossa che ha mosso la squadra. Il nostro obiettivo era subito quello di cancellare la figuraccia davanti al nostro pubblico, e l’abbiamo fatto ieri”.

Gigante quest’anno si sta disimpegnando bene nella posizione di difensore centrale, dopo un anno speso sulle corsie laterali: “Quello di difensore centrale è il mio ruolo naturale. Nelle giovanili facevo quel ruolo e l’anno scorso mi sono adattato da terzino. Quest’anno ho giocato largo a destra solo una partita, con l’Isola Liri, e poi sono passato centrale. Grazie a capitan Rosato ed a tutti i compagni mi sto trovando bene e sto riprendendo confidenza con il mio vecchio ruolo.

Il Gallipoli è sulla buona strada secondo Gigante: “Manca ancora un po’ di amalgama. Bisogna conoscerci meglio, siamo un gruppo nuovo e giovane. Assimilati i meccanismi di squadra, la salvezza è un obiettivo raggiungibile. Dobbiamo pensare partita per partita e dare il massimo ogni domenica”.

Nardò-Gallipoli di domenica potrebbe sembrare una partita facile per i padroni di casa, ma il Gallo venderà cara la pelle: “Il derby sarà una grande partita. Loro partono come favoriti, ma noi ce la giochiamo al massimo cercando di interpretare la partita al meglio e di fare una bella figura”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.