Tempo di lettura: 2 minuti
ragno
Nicola Ragno, tecnico del Nardò

NARDÒ (di G.Toma)– La vittoria del Nardò in Coppa Italia contro la Virtus Francavilla, ha fatto prendere un po’ di coraggio alla squadra granata, che già da domenica si tufferà nuovamente a capofitto in campionato. Al “Giovanni Paolo II” di Nardò, infatti, arriverà il San Severo, squadra che naviga nelle zone medio basse della classifica con soli quattro punti. Il Toro cercherà di portare a casa l’intera posta in palio, per continuare anche un trend di vittorie schiaccianti frutto del bel gioco e delle belle giocate dei singoli.

Il tecnico neretino Nicola Ragno, non ha dubbi: “Contro la Virtus ho messo in campo un 4-3-3 con tre punte vicine e senza punti di riferimento. Abbiamo cambiato in prossimità di questo 3-5-2 che stiamo incontrando spesso. Molte squadre in questa categoria -commenta l’ex allenatore dell’Andria- adottano questo modulo e probabilmente anche il San Severo, prossimo avversario.”

La difesa è il muro portante dei granata: “Per adesso -afferma il mister vincente- abbiamo la miglior difesa del campionato. Questa sicuramente è una cosa positiva. Cerchiamo di prendere quanti meno tiri possibili. Ci sono partite che ci riusciamo altre no. Rispetto all’inizio ci sono stato tanto progressi. Siamo partiti con il nostro 4-4-2 ma ci stiamo sacrificando nel cambiare.”

Il Nardò ha il suo pezzo forte negli under. “Tutti gli under hanno fatto bene in quest’avvio. Questo mi rende felice perché alla fine il lavoro paga sempre. In settimana stiamo lavorando tanto. Non mi soffermo mai. Ogni minuto che ho a disposizione lo impiego per i consigli ai ragazzi. Loro stanno ricambiando con ottime prestazioni.”

L’obiettivo è sempre a portata di mano: “Bisogna rimanere sempre con i piedi per terra. Giochiamo partita dopo partita. Noi non siamo partiti per vincere. Ci sono squadre molto più forti di noi che hanno investito tanto. Noi dobbiamo fare solo tanti punti. Poi il calcio si sa, è imprevedibile. Sono contento degli elementi che ho. Vedo la squadra crescere di giorno in giorno. Così come cresce l’autostima, ma la beffa è sempre dietro l’angolo.”

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.