Tempo di lettura: 1 minuto

logo PMILECCE – Massimo Giurgola, Presidente di PMI Lecce, è intervenuto sull’ormai nota vicenda dei treni Frecciarossa di Trenitalia che non collegano lecce al resto del Paese. In una nota, Giurgola dichiara: “È inammissibile che i vertici di Trenitalia si permettano di snobbare le istanze di un intero territorio, facendosi beffe del Salento. Come sigla datoriale delle piccole e medie imprese, PMI non può che essere sdegnata: da troppo tempo gli sforzi del nostro territorio per crescere e promuovere la propria economia vengono letteralmente frustrati dalla colpevole disattenzione di Trenitalia. Non basta aver distratto su Mestre i 35 milioni di euro promessi allo scalo di Lecce-Surbo, che avrebbero rappresentato un’opportunità di crescita per tutto il nostro territorio: adesso Trenitalia si permette perfino la cancellazione del vertice sul Frecciarossa. Trenitalia, dunque, dimentica di essere un concessionario dello Stato, sottraendosi alle proprie responsabilità. Il mondo produttivo da noi rappresentato si aspetta qualche garanzia dal Governo e auspica un’azione di protesta da parte delle istituzioni locali e di tutte le sigle sindacali e datoriali per combattere una battaglia comune che deve essere condotta con determinazione per assicurare il sacrosanto diritto a un trasporto pubblico di qualità anche per il nostro territorio. E’ insopportabile, infatti, che le nostre aziende debbano confrontarsi con le sfide di un mercato globale senza poter contare neppure su infrastrutture essenziali. E’ tempo di opporsi con fermezza alla noncuranza verso il Salento di Trenitalia!

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.