Tempo di lettura: 2 minuti
Martina-Lecce
Doumbia esulta dopo il gol con Papini

LECCE (di Italo Aromolo) – Di quel Martina-Lecce del 25 aprile 2015 c’è rimasto ben poco. Non ci saranno gli stessi presidenti, che in estate hanno passato la mano a nuovi imprenditori. Non ci saranno gli stessi allenatori e la maggior parte dei calciatori, coinvolti nel riassestamento tecnico seguito a quello societario. Ma soprattutto non ci saranno nemmeno i tifosi, almeno quelli del Lecce, impossibilitati a seguire la squadra in trasferta per motivi di ordine pubblico dopo gli incidenti dell’ultima volta. In quell’apparentemente tranquillo pomeriggio di primavera, le due tifoserie vennero in contatto nel piazzale antistante lo stadio “Tursi, dove lo scoppio di una mini rissa portò a quattro feriti lievi e diverse auto danneggiate. Incidenti comunque isolati, che non coinvolsero la stragrande maggioranza dei 400 tifosi leccesi giunti a Martina solo per vivere una bella giornata di sport, secondo quella civiltà che caratterizza il nostro popolo. Sul campo fu una festa per tutti: per il Lecce di mister Bollini, che vinceva 1-0 grazie a un colpo di testa di Abdou Doumbia e continuava a sperare nel raggiungimento dei play-off, e per il Martina di mister Imbimbo, che conquistava la matematica salvezza in virtù dei risultati degli altri campi.

Prima della scorsa stagione, le due squadre si sono incontrate per due volte agli inizi degli anni ’70, quando militavano nel Girone C del campionato di Serie C. Finì in entrambi i casi 1-1. Nel primo confronto, il Lecce guidato da mister Eugenio Bersellini passò in vantaggio al 17° con una rete dell’ala Enio Fiaschi, ma pochi minuti dopo venne raggiunto dal gol del martinese Catalano: era la stagione 1970/’71, quella del passaggio di consegne ai vertici del club giallorosso da Marcello Indraccolo a Luigi Solombrino, ed il Lecce si apprestava a condurre un campionato di vertice concluso a soli 5 punti di distanza dalla capolista Sorrento. Nel secondo confronto, risalente al campionato successivo, fu il Martina a sbloccare il risultato con un gol di Panozzo, mentre il Lecce riuscì ad agguantare il pari soltanto a pochi minuti dalla fine grazie alla realizzazione del centrocampista Angelo Desio. Si giocava già al “Tursi” (impianto antichissimo, utilizzato già negli anni ’40) di fronte a ben 4.500 spettatori. Alla fine di quella stagione, il Lecce si dovette accontentare di una posizione a ridosso del primato (secondo posto dietro al Brindisi), mentre per il Martina il verdetto fu ancora più amaro: penultimo posto in classifica e retrocessione in IV Serie.

Calcio e storia: accadeva che…  Di seguito, alcuni avvenimenti storici che si sono intrecciati con il primo confronto tra Martina e Lecce, disputato il 13 dicembre 1970. Nel 1970 accadeva che…

  • Gheddafi viene proclamato premier della Libia.
  • Si sciolgono i Beatles.
  • I sei stati della CEE firmano il Trattato di Lussemburgo.
  • Mondiali di calcio in Messico.
  • Approvato lo Statuto dei Lavoratori in Italia.
  • Papa Paolo IV viaggia in Asia Orientale.
  • In Italia è approvata la legge che riconosce il divorzio.
  • Nascono Naomi Campbell e Marco Pantani.
Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.