Tempo di lettura: 2 minuti
Lecce-Casertana sotto la Curva Nord Gianluca Freddi
Freddi saluta la Nord al termine di Lecce-Casertana

LECCE – Domenica pomeriggio è stato sfortunato ed involontario protagonista dell’autorete che aveva concesso il vantaggio alla Casertana, tra l’altro la prima in carriera, ma lui non si scompone e pensa a come confermarsi protagonista sì, ma in positivo con addosso la maglia del Lecce. Parliamo di Gianluca Freddi, il roccioso difensore acquistato dalla società nello scorso calciomercato estivo che ha parlato a trecentosessanta gradi della sua nuova, ma ancora breve esperienza nel Salento in una squadra che, a suo giudizio, sarà tra le protagoniste del Girone C della Lega Pro.

L’ex calciatore del Novara, classe 1987, si è infatti detto certo che la formazione giallorossa potrà recitare un ruolo di primo piano in campionato. Pur con la partenza ad handicap registrata con l’Andria ed il mezzo passo falso con la Casertana, a farlo ben sperare c’è la stagione passata in cui, perdendo la prima partita e pareggiando le tre successive, alla fine festeggiò la promozione in Serie B. Non si nasconde certo le insiedie che questo torneo riserverà ai club più blasonati contro i quali tutti danno il 110% delle proprie capacità pur di ben figurare. Eppure, le qualità tecniche della compagine giallorossa dovranno confermare i valori in campo e dimostrare che questo gruppo è solido, in fase di crescita ed in cerca della necessaria amalgama per disputare una stagione al vertice della categoria.

Il pensiero di Freddi è già rivolto al futuro che si chiama Martina Franca. Il Lecce cercherà di confermare quanto di buono fatto vedere contro la Juve Stabia, anche se l’assenza dei tifosi di Papini e compagni la considera un vero peccato. Il calore dei supporters leccesi ha infatti colpito il centrale di mister Asta e con loro sugli spalti sarebbe stato certamente un altro spettacolo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.