Tempo di lettura: 2 minuti

AstaOTRANTO – Amichevole in trasferta sul sintetico dello stadio “Nachira” per il Lecce che questo pomeriggio era impegnato nella gara contro l’Otranto, club che giocherà quest’anno nel campionato di Eccellenza Pugliese. Gli uomini di mister Antonino Asta, privi di numerosi elementi, hanno vinto per 2-0 grazie alle reti messe a segno da Abdou Doumbia ed Andrea Cicerello. In gran spolvero il gallipolino Alessandro Carrozza, assist-man in occasione di entrambe le marcature degli ospiti.

Il tecnico ex Bassano nel primo tempo ha mandato in campo la sua formazione con un 4-4-2 che pare essere il modulo sul quale il Lecce si orienterà almeno nell’immediato futuro che si chiama Juve Stabia. L’undici schierato al fischio d’inizio dell’arbitro era il seguente: Perucchini; Beduschi, Freddi, Gigli, Legittimo; Surraco, Lepore, Pessina, Doumbia; Curiale e Carrozza. L’Otranto di mister Salvadore ha risposto con un 4-3-3 composto da Merico, Malerba, Vitto, Schiavone, Margagliotti; Mariano, Leonardo, Pellegrino; Palma, De Vito, Regner. Il primo gol giallorosso è scaturito da un’azione di Carrozza al minuto 40 con il franco-maliano Doumbia abile a superare l’estremo difensore idruntino.

Nel seconda frazione di gioco, Asta ha mandato inizialmente in campo Benassi (Bleve); Kalambo, Beduschi, Gigli, Legittimo; Cicerello, Lepore, Pessina, Vècsei; Doumbia, Carrozza.

Il raddoppio del Lecce è avvenuto al 55′ ancora su spunto di carrozza che ha servito Cicerello per la rete che ha sancito il risultato finale.

Non erano arruolabili per questo test diversi calciatori leccesi, ossia ben 8 elementi che rispondono ai nomi di capitan Papini, De Feudis, Salvi, Moscardelli, Cosenza, Liviero, Suciu, Camisa e Lo Bue. Si tratta di assenze che verranno confermate o meno in vista della trasferta di domenica sera al “Romeo Menti” di Castellammare di Stabia solo nelle prossime ore. In particolare, si cercherà di capire se bomber Moscardelli ce la farà a scendere in campo contro le “Vespe” ed avrà o meno smaltito il prolema ad un ginocchio lamentato l’altro giorno al termine dell’allenamento.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.