Tempo di lettura: 6 minuti
Trinchera Asta
Trinchera e Asta

LECCE (di Massimiliano Cassone) – Giorni caldi, ore di grandi manovre sul fronte calciomercato per il Lecce. Nonostante quello che può apparire dall’esterno, nonostante i ritardi e le attese, la società di Piazza Mazzini, che ama agire sottotraccia come un sottomarino pronto ad emergere al momento opportuno, ha le idee abbastanza chiare e sta strutturando una squadra abbastanza importante per la categoria. Acquisti mirati, acquisti di qualità senza accontentarsi di metter lì in campo qualcuno tanto per occupare una casella. Dopo gli arrivi di Gigli, Cosenza, De Feudis, Suciu, Pessina, Surraco e Vècsei, si lavora per l’arrivo di due attaccanti, un difensore centrale, due terzini sinistri, uno oppure due centrocampisti. Molto importante anche il mercato in uscita, sembrano destinati a salutare Lecce Abruzzese, Carrozza, Mannini, Della Rocca, Doumbia oppure Herrera nel caso in cui arrivi Iocolano, senza dimenticare che c’è da sistemare anche la questione relativa al portiere. Il Lecce ha in casa tre grandi portieri, tutti di categoria superiore. Il mister sembra abbia puntato, per il ruolo di titolare, su Max Benassi, ma bisognerà capire le decisioni della giustizia sportiva prima di prendere la decisione finale; uno tra Bleve e Perucchini potrebbe essere ceduto in prestito.

Ecco di seguito tutte le operazioni in piedi della società giallorossa, mettendo in conto lo stile “sottomarino” di Trinchera che potrebbe regalare da un momento all’altro un nome di cui non si è mai parlato.

DIFESA

  • 20506432_gli-affari-di-giornata-canini-al-genoa-torino-scatenato-capello-tratta-con-la-russia-1Michele Canini, di Brescia, difensore centrale alto 1,87 potrebbe arrivare in maglia giallorossa; classe 1985 ex Cagliari e Atalanta squadra alla quale è tornato dopo l’esperienza in Giappone con la maglia del Tokyo FC sarebbe un rinforzo di qualità in attesa anche di Cosenza con il quale potrebbe formare un muro invalicabile per gli attacchi delle squadre di Lega Pro. La trattativa sembra essere in uno stato avanzato e pare che il calciatore sarebbe felicissimo di approdare a Lecce.
  • Matteo Liviero 22 anni, terzino sinistro che può giocare anche al centro della difesa e come esterno sinistro di liviero juventuscentrocampo. Il calciatore, nato a Castelfranco Veneto, è di proprietà della Juventus che vorrebbe però trovare una sistemazione in B al ragazzo che l’anno scorso ha vestito la maglia della Pro Vercelli, ed in passato sempre nel campionato cadetto ha giocato nel Carpi. Il terzino però conosce anche la Lega Pro, nel campionato 2012-13 collezionò 20 presenze con la maglia del Perugia. È un affare che sembra sulla buona strada per essere chiuso in maniera positiva per il Lecce.
  • untitledDouglas Santos, si è parlato per giorni dell’interessamento per un terzino sinistro brasiliano senza che il suo nome venisse mai fuori. Quella con il terzino di João Pessoa, classe ’94, è una storia al momento accantonata. L’operazione doveva essere simile a quella chiusa con Vècsei, con l’ausilio di un club importante di cui però non conosciamo il nome. Santos è già stato in Italia ma non ha disputato nessuna partita con la maglia dell’Udinese in quanto la società bianconera l’ha ceduto in prestito al Granada in Spagna e poi a titolo definitivo all’Atletico Mineiro che però vorrebbe “monetizzarlo” e quindi sarebbe ben lieto di cederlo ancora in Europa. Trattativa bloccata quasi sul nascere, sembrano non esserci al momento i margini per poterla riaprire.
  • Matteo Legittimo, il terzino sinistro di Casarano al momento è svincolato e si allena con il Lecce dal primo giorno del nuovo corso, è stato anche in ritiro ed ha giocato le amichevoli. Potrebbe essere la soluzione “in casa”. Non è escluso il suo tesseramento.

CENTROCAMPO

  • s_dbe6fc65e8Simone Basso, il centrocampista classe ’82 in uscita dal Trapani potrebbe essere un calciatore molto utile per Tonino Asta, infatti riesce a giocare su tutto il versante del centrocampo anche se predilige il lato sinistro. Lui però vorrebbe mantenere la categoria e attende chiamate dalla serie B, per ora il suo è un no, anche se la trattativa potrebbe riprendere forma nelle ultimissime ore di calciomercato.
  • 1186623_369555_resize_597_334Simone Iocolano, c’è da convincere il Bassano ma appare abbastanza chiaro che si lotterà a denti stretti fino all’ultimo minuto del calciomercato per tentare di portare nel Salento il trequartista (ma anche ala sinistra) classe ’89. L’operazione dovrebbe andare a buon fine.

 ATTACCO

  • Alfredo Donnaruma 24 anni di Torre Annunziata è un calciatore veloce e tecnico che ama giocare comedonnaruma seconda punta, è ambidestro, segna anche di sinistro ma è il suo destro ad essere letale per i portieri avversari. All’occorrenza può fare l’ala destra ed è molto abile nell’uno contro uno. Nell’ultimo campionato di Lega Pro si è laureato capocannoniere del Girone B con 23 gol. È legato al Teramo da un contratto fino a giugno 2018 ma nel caso in cui, nel secondo grado di giudizio previsto per fine agosto, la squadra dovesse rimanere tra i dilettanti potrebbe accasarsi altrove. Lecce sarebbe una destinazione graditissima; pare, secondo indiscrezioni che abbiamo raccolto, che la società di Piazza Mazzini abbia offerto un triennale al bomber che avrebbe accettato in modo orgoglioso e sarebbe pronto a vestire la maglia giallorossa. Però bisognerà attendere l’ufficialità dello svincolo che per ora non c’è. A quel punto non ci sarà nemmeno da discutere e il calciatore potrà partire e sbarcare nel Salento. Potrebbe ricevere l’autorizzazione del Teramo per allenarsi col Lecce in attesa della sentenza di secondo grado. Non è da escludere che l’operazione possa essere chiusa, facendo un sacrificio economico, con il benestare del Teramo prima della sentenza di secondo grado.
  • CurialeDavis Curiale nato a Colonia il 30 dicembre 1987, in forza al Trapani, è un attaccante possente ma non un vero bomber, è una boa che riesce sempre a smistare quantità di palloni numerose per gli esterni d’attacco. Non rientra più nei piani di Serse Cosmi ma lui non vorrebbe andare via e nel caso in cui dovesse lasciare la squadra isolana vorrebbe trovare una sistemazione in serie B. Non ha rifiutato Lecce ma ha preso tempo perché le sue titubanze sono tutte lì, soltanto nella categoria. Per ora oltra al Lecce ha ricevuto le offerte di Padova e Ascoli. È tentato dai bianconeri che dovrebbero giocare in serie B perché ripescati dopo la sentenza “Dirty Soccer” ma anche qui c’è l’incognita del processo di secondo grado e quindi bisognerebbe aspettare la fine del mese. Siccome però Curiale è molto stimato dal tecnico Asta ma il Lecce non vorrebbe essere la seconda scelta di nessuno, la società di Sticchi Damiani ha dato l’out out all’attaccante: entro domenica sera deve dare una risposta positiva oppure negativa. Non si va oltre. Il Lecce vuole Curiale, ma lo vuole motivato e deciso, altrimenti aspetti ciò che desidera.
  • untitledAbdou Diop – Il calciatore senegalese ha 21 anni, è una punta centrale di proprietà del Torino. L’anno scorso nel girone di ritorno è arrivato a Matera dove ha segnato 5 gol in 17 presenze. Anche lui come Curiale è una prima punta che sfrutta molto il fisico. Il suo nome è stato fatto direttamente da Asta. Quest’operazione già avviata però dovrebbe essere secondaria rispetto alla scelta del primo attaccante. Il ragazzo avrebbe già dato il suo parere positivo ma è una carta che il diesse Trinchera tiene nella manica per giocarla magari nelle ultime ore del calciomercato.
Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.