Tempo di lettura: 1 minuto
corvino taranto
Vincenzo Corvino, attaccante del Nardò

NARDÒ- Cinquecento persone ad assistere al primo test amichevole in vista della prossima stagione sintetizzano sufficientemente la passione di Nardò per il Toro in attesa del prossimo campionato di Serie D. Una cornice importante ha fatto da contorno al 5-1 rifilato dai granata al Leverano, confermando quanto di buono fatto a Polla. Nonostante la partenza lenta, con vantaggio ospite di Fanigliulo arrivato dopo soli 2’, il Nardò ha poi fatto intravedere ottimi meccanismi, soprattutto offensivi. A cominciare la partita, schierati con il 4-4-2, ci sono stati Chironi; Caporale, Allegrini, Strumbo, Cassano; Montinaro, Vicedomini, Lanzillotta, Lattanzio; Malcore, Corvino. La posizione di Lattanzio è stata il segnale più interessante sul piano tattico; l’ex Andria, insieme a Montinaro, ha formato una coppia di esterni alti molto più sbilanciati in avanti rispetto alla fase difensiva. Il match, iniziato col il gol del Leverano arrivato su errore in appoggio di Lanzillotta, è stato riequilibrato al 10’ da Montinaro su assist di Lattanzio. Malcore, fresco di tesseramento, ha poi servito a Corvino l’assist del raddoppio. Nella ripresa Lattanzio ha ripreso il posto da attaccante al fianco di Malcore e sulle fasce si sono sistemati Prinari (sinistra) e Palmisano (destra) con Stranieri terzino destro. L’ex Lecce Malcore ha fimato il gol personale al 7’ della ripresa prima del poker, bellissimo, di Vicedomini, autore di un arcobaleno perfetto. Palmisano, con un guizzo in area, ha poi fissato il punteggio finale sul 5-1.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.