Tempo di lettura: 5 minuti

LECCE (di Massimiliano Cassone) – Dopo la bella vittoria contro il Catanzaro nell’esordio di Tim Cup, il Lecce di Asta prepara la seconda sfida della coppa nazionale, che giocherà domenica sera al Manuzzi contro il Cesena, con un’amichevole di tutto rispetto; l’avversario è il Novoli di Mister Schipa, una squadra ben strutturata e sempre pronta a lottare su ogni pallone fino all’ultimo minuto. Subito in campo tra i giallorossi i nuovi arrivati: nel primo Cosenza fa coppia con Gigli al centro della difesa e nel secondo tempo c’è spazio per Suciu.

Circa 500 i tifosi sugli spalti con una forte rappresentanza di Ultras novolesi che cantano per 15 minuti facendo festa per i propri beniamini.

La gara termina con la vittoria del Lecce per 4-1, i marcatori sono Moscardelli (14°, 35°), Falco (57°), Cuppone (90°), e Giorgetti per il Novoli al 65°.

Una bel test di allenamento tra due squadre che sentono la gara, la giocano sudando la maglia e nonostante il caldo non si risparmiano nulla. Complimenti al Novoli di mister Schipa che esce dalla “Tana dei lupi” a testa alta, sicuramente nel prossimo campionato di Eccellenza sarà tra le protagoniste più dure. Per il Lecce di mister Asta le indicazioni sono buone: la squadra riesce in modo elastico a passare da un modulo all’altro senza provare disagio.

cosenza
Cosenza

PRIMO TEMPO – Il tecnico di Alcamo, nel primo tempo schiera col 4-2-3-1: Benassi; Beduschi, Cosenza, Gigli, Kalombo; Papini, Tundo; Lepore, Herrera, Doumbia; Moscardelli.

Simone Schipa risponde col suo marchio di fabbrica 4-3-3 con Esposito; Fasiello, Elia, Potì, Pasca; Iaia (34°Quarta), Marasco, Cocciolo; Carlà, Scarcella, Giorgetti.

I padroni di casa fanno da subito la partita com’è logico che sia visto il divario tecnico che evidenzia le due categorie di differenza; la squadra di Schipa però è ordinata e ben messa in campo e difende bene, cercando la velocità sulle ripartenze.

Il primo tiro in porta è di Checco Lepore che dai venti metri tenta di sorprendere l’estremo difensore rossoblé ma la sfera termina altissima sopra la traversa. Sul capovolgimento di fronte è Giorgetti a tentare l’incursione in area giallorossa senza successo.

Il primo gol del Lecce arriva al 14°; Doumbia se ne va sulla sinistra, salta un avversario e serve Moscardelli che da due passi deve soltanto soffiare sulla palla per spingerla in rete. Due minuti dopo Beduschi in area decide di non tirare e serve Herrera che tira altissimo in cielo. Un minuto dopo è ancora Herrera ad impegnare Esposito che si salva in angolo.

Per vedere un altro tiro in porta bisogna attendere la mezz’ora quando Moscardelli prova la bomba dai trenta metri che termina di poco fuori tra gli applausi dei tifosi presenti.

Al 35° errore della difesa novolese, Moscardelli ne approfitta e sigla il 2-0. Al 37° palo di Papini, il Lecce insiste.

Al 45° Moscardelli si destreggia sulla destra, entra in area, carica il destro e spara in porta ma la palla si stampa sulla traversa; trenta secondi dopo è ancora il barbuto a provare da fuori area ma il tiro termina fuori e sancisce di fatto la fine della prima frazione di gioco.

IMG_0557SECONDO TEMPO – Asta cambia tutto nel secondo tempo e manda in campo col 4-3-3 Bleve; Mannini, Abruzzese, Morello, Legittimo; Suciu, Monaco, Rosafio; Falco, Persano, Cicerello. Schipa sostituisce il portiere Esposito con Raimondo, Chirizzi entra al posto di Potì e Carlucci per Carlà, passando di fatto al 4-4-2.

Il copione è simile a quello della prima frazione, la squadra novolese si difende bene dagli attacchi sulle fasce degli esterni giallorossi. Al 53° arriva il primo tiro della ripresa: è Persano a tentare la “bicicletta” ma la sfera termina di poco fuori. Il terzo gol è nell’aria e arriva al 57° ad opera di Falco che di sinistro a giro, su calcio di punizione, non perdona Raimondi. Due minuti dopo sempre lui, Falco, tenta la botta dai venti metri ma la palla termina fuori.

Al 62°cambio per il Novoli, entra Nocita ed esce Marasco. La squadra di Schipa cresce col passare dei minuti, cerca la profondità e al minuto 65 trova il gol con Giorgetti che, dopo un’ottima giocata di Quarta, calcia in porta, Bleve tocca ma non trattiene ed è il 3-1.

Due minuti dopo Cuppone rileva Cicerello nel Lecce.

È un buon test per la squadra di Asta e la gara è vera; i protagonisti in campo non si risparmiano nulla. Al 70° il Novoli manda in campo Greco per l’autore del gol Giorgetti.

I due tecnici nel corso della seconda frazione cambiano modulo diverse volte.

Al minuto 81 entra Spedicati per Coccioli nel Novoli. Due minuti dopo i rossoblé vanno vicini al secondo gol con Nocita che in contropiede impegna Bleve; il portiere giallorosso riesce a schiaffeggiare la sfera ed evita il peggio. Quattro minuti dopo esce Quarta tra i rossoblé ed entra Potì.

Il Lecce insiste e all’86° va vicino alla marcatura con Falco ma Raimondi para.

Al 90° Cuppone porta a 4 le reti del Lecce; termina 4-1 per i giallorossi ma i rossoblé hanno ben figurato.

TABELLINO

Lecce – Novoli 4-1

Lecce pt (4-2-3-1): Benassi; Beduschi, Cosenza, Gigli, Kalombo; Tundo, Papini; Doumbia, Herrera, Lepore; Moscardelli. All. Asta

Lecce st (4-3-3): Bleve; Mannini, Morello, Abruzzese, Legittimo; Suciu, Monaco, Rosafio; Falco, Persano, Cicerello (67° Cuppone). All. Asta

Novoli (4-3-3): Esposito (46°Raimondi); Fasiello, Elia, Potì (46°Chirizzi), Pasca; Iaia (34°Quarta), Marasco, Cocciolo (81°Spedicati); Carlà (46°Carlucci), Scarcella, Giorgetti (70° Greco). All. Schipa

Marcatori: 14°, 35° Moscardelli (L), 57° Falco(L), 65°Giorgetti (N), 90° Cuppone (L)

Arbitri: 1° Tempo M. Macagnano, 2° Tempo G. Macagnano

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.