Tempo di lettura: 2 minuti

Caligola (10)LECCE – L’Anfiteatro romano di Lecce ospita, l’8 e il 9 agosto (sipario ore 21.30), Caligola di Albert Camus, nella versione allestita da Salvatore Della Villa e dalla sua compagnia.

Lo spettacolo teatrale in questione può essere definito uno dei testi più importanti della storia del teatro, un’opera di epica grandezza, una produzione complessa e impegnativa per la compagnia teatrale salentina, il cui sforzo rientra tra le attività finanziate da Lecce 2015 e dal Comune di Lecce.

In scena, oltre al protagonista Salvatore Della Villa, Alessio Caruso, Carla De Girolamo, Maria Margherita Manco, Lele D. Stifler, Andrea Simonetti, Piergiorgio Martena, Angelo Longo, Domenico Carusi, Dante Lombardo, Alessandro Zezza, Carmine De Giorgi, e, ancora, Debora Celentano, Emanuela Orru, Laura Joana Mihai.

  • Musiche originali e sonorizzazione Gianluigi Antonaci
  • Movimenti coreografici Enza Curto
  • Visual Designer Hermes Mangialardo
  • Video di scena David Melani Giuseppe Pezzulla
  • Scenografo costruttore Piero Cafiero
  • Costumi Elena Cretì Claudia Cenere
  • Realizzazione costumi Staff Degas
  • Tecnica Delta Service
  • Graphic designer Linda Rizzo
  • Addetta stampa Leda Cesari
  • Consulenza artistica Gianfranco Protopapa
  • Organizzazione Sara Perrone
  • Adattamento e Regia Salvatore Della Villa

Caligola (12)LA TRAMA – L’apoteosi del delirio di onnipotenza, ma al contempo la tragedia di un imperatore che sperimenta la sua tragica solitudine e un senso di inutilità infinita dopo la morte di Drusilla, sorella e amante. Non trovando più ragioni di vita accettabili se non quella di un’assurda e gratuita violenza attuata per contrastare il caos che governa il mondo e nel quale l’uomo è immerso senza via d’uscita alcuna. Caligola, senza la sua Drusilla – grazie alla quale poteva sottrarsi “ai clamori del mondo e all’infernale tormento dell’odio” – è un uomo perduto: tutto ciò che gli resta è quel futile potere che segnerà il suo destino, il sentimento dell’orrore e l’inerzia di vivere, un nichilismo senza soluzione. E una spietatezza, un’efferatezza che è la sintesi perfetta della banalità del male. Caligola è l’uomo allo specchio, spogliato di tutti i valori, in contrasto con la sua stessa vita, che supera i limiti di se stesso per ricercare il senso della propria esistenza. Consapevole d’esser colpevole, consapevole di quel disprezzo con cui ha alimentato il suo governo, organizza e attua lo spettacolo vivente delle sue pene amare.

  • INFO – Compagnia Salvatore Della Villa 327.9860420/320.7448447
  • mail: salvatoredellavilla.teatro@gmail.com
  •  PREZZO BIGLIETTO:  10 Euro posto unico non numerato (solo in prevendita sarà applicata l’aggiunta di 1 Euro

Prevendita Castello Carlo V  Via XXV Luglio – Tel. 0832.246517

Spettacolo consigliato ad un pubblico adulto

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.