Tempo di lettura: 2 minuti
Alberto Bollini
Alberto Bollini, allenatore

LECCE (di Car. Tom.) –  Alberto Bollini potrebbe ancora allenare il Lecce nella prossima stagione, nonostante l’ex vice di Eddy Reja sia fortemente corteggiato dall’Atalanta. Il tecnico di Poggio Rusco, sotto contratto con il club di Piazza Mazzini fino al giugno 2016, è in fase di attesa per capire, dopo l’incontro che avverrà nei prossimi giorni con la nuova proprietà, se il suo futuro e quello del suo staff possa essere ancora sulla panchina giallorossa dove l’allenatore mantovano si è ambientato molto bene, nonostante non sia riuscito, insieme a Moscardelli e compagni, a conquistare il traguardo playoff.

In neroazzurro, l’ex tecnico della Primavera della Lazio ritroverebbe l’amico e collaboratore Edoardo Reja, di cui è stato il vice ai tempi della Lazio e se dovesse rinunciare a questa allettante chances sarebbe una decisione comunque combattuta: tutto è ancora da definire e sicuramente dopo la conferenza stampa in programma martedì per la presentazione della nuova società si avranno le idee più chiare anche sul fronte guida tecnica.

“Nonostante la delusione per il finale amaro, posso assicurare che rifarei al 100% la scelta di accettare la panchina giallorossa, sia professionalmente che umanamente. A Lecce ho trovato delle persone molto professionali e, come ho detto più volte, i giocatori mi hanno sempre seguito. Forse questo gruppo è formato fin troppo da bravi ragazzi, può sembrare paradossale ma è così. Tutto questo mi lascia l’amaro in bocca per il mancato raggiungimento dei play-off. Non era un traguardo impossibile da raggiungere, ma quando sono arrivato qui ho subito detto che il tempo era poco e così come il margine di errore. Infatti, è andata proprio così. Lecce è una grande piazza dove sono stato accolto benissimo”: queste le parole di mister Bollini nell’ultima conferenza stampa, dello scorso 15 maggio tenuta al “Via del Mare” prima del “rompete le righe”. Nel calcio, si sa, quando si tratta di calciomercato “tutto può essere il contrario di tutto”: non resta, quindi, che attendere.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.