Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – La politica “tira” sempre meno. Alla fine infatti ha votato un elettore su due. Questo, in attesa dei risultati finali degli scrutini, il primo dato “politico” delle regionali 2015. Che sembrano confermare la disaffezione crescente degli italiani per i partiti.

Nelle quattro regioni ai cui dati provvede il Viminale si è presentato infatti alle urne il 53,9% degli aventi diritto, contro il 64,13% delle precedenti consultazioni: ha votato il 50,67% in Liguria, il 51,93% in Campania, il 55,42% in Umbria e il 57,16% in Veneto. Affluenza deludente anche nelle altre regioni: 51,1% in Puglia, 49,78% nelle Marche e 48,24% in Toscana.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.