Tempo di lettura: 1 minuto
Moscardelli in V. Lamezia-Lecce 2-2 pagelle
TOP&FLOP di Vigor-Lamezia-Lecce

LECCE (di Carmen Tommasi) – Una stagione iniziata male e finita ancora peggio: tre allenatori diversi non sono bastati al Lecce per risollevarsi e per conquistare l’obiettivo minimo stagionale. I giallorossi chiudono il campionato al sesto posto a quota 67 punti e sono fuori dai play-off, dopo il 2-2 conquistato in casa della Vigor  Lamezia. Partita questa che ha rispecchiato alla perfezione la stagione di una formazione incapace di sfruttare le tantissime occasioni da gol avute, con le solite amnesie difensive e con l’incapacità di reagire agli ostacoli trovati durante il corso delle gare.

Top

La voglia di farcela di Davide Moscardelli, il suo quindicesimo gol stagionale (su dischetto) ed i suoi 35 anni suonati che in campo non si sono fatti quasi mai sentire. La sempre presente dedizione di Marcus Diniz, il ritrovato Abdou Doumbia (nove gol stagionali per il franco-maliano ed un finale di stagione al top), l’entusiasmo del giovane Andrea Beduschi (l’acquisto più azzeccato di gennaio), lo score casalingo da applausi (15 vittorie, 2 pareggi e 2 sconfitte) ed i tifosi del Lecce che ci hanno creduto fino alla fine (almeno loro). DAVIDE E MARCUS, LA STRANA COPPIA. RIECCO DUDÙ; TIFOSI SEMPRE TOP.

Flop

Il Lecce e le undici sconfitte stagionali totali conquistate da capitan Fabrizio Miccoli e soci. La discontinuità di risultati, il rendimento negativo in trasferta (solo 5 vittorie, 5 pareggi e 9 sconfitte), la poca  concretezza in avanti, la scarsa identità tattica e la mancata forza di rialzarsi nei momenti opportuni. STAGIONE FALLIMENTARE, BOCCIATI.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.