Tempo di lettura: 3 minuti

GallipoliGALLIPOLI- Occasioni sprecate e rammarico nell’ultima partita casalinga di questa stagione. Il Gallipoli cede il passo alla Scafatese, che incamera i punti che consentono la disputa dei play-out, vittoriosa grazie al gol di Marcucci. Sul peso specifico della vittoria campana, però, una quota importante è attribuibile al portiere gialloblù Gallo, salvatore della patria in più occasioni.

La partita– L’estremo difensore ospite è sin da subito protagonista dell’incontro grazie alle parate sui primi sussulti da fuori di Mbida e Legari da calcio piazzato. Il caldo penalizza le squadre e il tabellino delle occasioni per lunghi tratti rimane bianco. La tendenza è invertita da Marcucci, ma il colpo di testa del bomber scafatese non ha la giusta mira. La risposta gallipolina è affidata al croato Mihael Sopcic, un po’ troppo individualista nel cercare un improbabile diagonale da fuori. La Scafatese punge ancora con Marcucci, ma Costantino c’è. Legari prova a scuotere la monotonia dell’attacco giallorosso con un’azione delle sue, partita dalla sinistra e continuata al centro, ma Gallo non si fa sorprendere. Nella ripresa il Gallipoli comincia bene con Mingiano subito pericoloso con un mancino alto di poco. Dopo tre minuti un’altra iniziativa dell’ex Crotone è smorzata da un difensore prima della parata. Il capitano giallorosso è ancora pericoloso al 5’: lancio di Mbida, scatto perentorio di Legari e tiro di esterno che non inquadra la porta scafatese. Gli jonici, con Buccarella e Negro in campo, provano a sbilanciarsi un po’ ma il gol non arriva. Buccarella ci prova di testa senza fortuna su punizione del solito Legari. La Scafatese sfrutta un attimo di appannamento e prova a controbattere al 24’ con un tiro di Marcucci addomesticato da Costantino. Occasionissima per Mattia Negro al 26’: lancio di Buccarella, stop della punta gallipolina, dribbling su Cuomo e tiro alto. Alla mezz’ora ci prova ancora Legari ma Gallo dice no. Il portiere ospite è poi ancora prodigioso due minuti dopo nel rispondere da campione alla conclusione di Sopcic servito da un incontenibile Negro. Con la più classica delle azioni rocambolesche, al minuto 33, la Scafatese trova l’insperato vantaggio nonostante il dominio giallorosso: respinta di Costantino che carambola su Marcucci che poi deve solamente spingere il pallone in rete. Il Gallipoli non incassa il colpo e continua a martellare la difesa campana. Al 38’ slalom di Sopcic, palla per Buccarella e parata di Gallo che salva in angolo. Nei minuti di recupero il croato ci prova per l’ennesima volta, trovando ancora i guanti del portiere avversario che mette in ghiaccio la vittoria della Scafatese.

Il Gallipoli rimane ancora a mani vuote, alla quarta sconfitta consecutiva dopo il pareggio contro il Manfredonia. Tra sette giorni ci sarà l’ultimo turno di campionato in quel di Francavilla in Sinni per cercare di chiudere al meglio la stagione.

Il tabellino

Gallipoli – Scafatese 0-1

Gallipoli: Costantino, Gigante, P. Rizzo (22’ st Lorusso), Mbida, Cornacchia, Rosato, Mingiano (16’st Negro), Mariano, Sopcic, Legari, Marangon (11’st Buccarella). A disposizione: Gabrieli, G. Rizzo, Mauro, Filoni, Berteina, Portaccio. Allenatore: Massimo

Scafatese: Gallo, Romano, Siano, Perrino (12’ st Venditto), Cuomo, Terlino, Marano, Tedesco (7 ’st Manzo), Farriciello, Scognamiglio (28’ st Rizzo), Marcucci. A disposizione: Mangini, Amendola, Bouchoucha, Porzio, Matrone. Allenatore: Amarante

Marcatore 33’ st Marcucci

Arbitro: Massa di Reggio Calabria (Nocella-Cucuma)

Ammoniti: Gigante, Mingiano, Mbida (G), Perrino, Marano, Venditto (S).

Espulsi: G. Rizzo(G) al 27’st dalla panchina, 44’st Rizzo (S)

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.