Tempo di lettura: 1 minuto
Salvatore Negro
Salvatore Negro

Con una nota stampa che pubblichiamo in maniera integrale, il presidente del Gruppo regionale Udc, Salvatore Negro, dopo la tragedia del barcone che si è capovolto nel canale di Sicilia, al largo delle coste libiche, fa un appello all’Europa.

“Il naufragio nel canale di Sicilia è una tragedia immane che non può lasciare indifferente l’Europa. L’Italia non può gestire da sola i flussi di immigrati che premono dall’Africa dilaniata da guerre e povertà. Istituzioni e politica, a tutti i livelli, chiedano a gran voce che l’Europa metta in campo una strategia seria per affrontare il problema dell’immigrazione. È chiaro che le strategie adottate fino ad oggi non sono più sufficienti per far fronte ai flussi di immigrati provenienti dall’Africa e diretti in Europa”, ha sottolineato il capogruppo Udc. “Le modalità dell’operazione “Frontex e Triton” si stanno rivelando assai fragili e meno efficaci rispetto a “Mare nostrum”. L’impatto sull’Italia,  soprattutto sulle regioni del sud come la Puglia, è altissimo come ha rilevato anche il segretario generale dell’ONU Ban Ki-Moon. I nostri centri di accoglienza sono al collasso e non c’è giorno che le autorità portuali pugliesi non si prodighino per soccorrere le carrette del mare con il loro carico umanitario. Nessuno può più restare fermo di fronte a tragedie come l’ultima avvenuta nel canale di Sicilia. Per questo facciamo appello, tramite i nostri parlamentari ed eurodeputati, a far sentire forte la voce dell’Italia in Europa che è chiamata a prendere provvedimenti immediati e concreti prima che si consumino nuove tragedie e il Mediterraneo sia trasformato in un grande cimitero”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.