Tempo di lettura: 2 minuti

seconda maglia lecce 2014-15LECCE (di Pierpaolo Sergio) – Per la serie “non è vero, ma ci credo”. Il Lecce che inciampa di continuo nelle gare disputate lontano dallo stadio “Via del Mare” sembra avere una costante che accomuna tutti i ko rimediati dai salentini quando giocano lontano dal pubblico amico. Tale tabù è rappresentato dalla seconda maglia di colore bianco. È innegabile per tutti i tifosi e gli addetti ai lavori che, dal giorno in cui l’U.S. Lecce sia entrata in possesso delle nuove divise da gioco per la stagione 2014/2015, le sorti dei match giocati in trasferta appaia segnata. La società si “ostina” a far indossare quel completo all’undici leccese e la cabala se la ride beffarda.

Scherzi a parte, quella maglia bianca con inserti giallorossi e banda trasversale grigia di certo non ha portato bene alla compagine salentina, che non conosce gioia in terra straniera dall’ormai lontano 13 febbraio, esattamente due mesi fa, giorno in cui si giocò Paganese-Lecce. Era la vigilia di San Valentino e, a far innamorare i supporters leccesi di un sogno promozione che allora non era ancora una chimera, furono le reti realizzate da Stefani Salvi e Gianluca Di Chiara che regolarono i campani a domicilio. Ma attenzione: il Lecce vestiva con le casacche giallorosse… Da allora, solo e sempre amarezze e delusioni cocenti che hanno fatto sprofondare la truppa di mister Alberto Bollini nelle zone a ridosso delle posizioni che potrebbero valere i play-off per approdare in Serie B dalla porta di servizio.

Un trend negativo che non conosce uguali nelle tre stagioni di Lega Pro che il club salentino ha finora disputato. Una tendenza cronicizzatasi col passare delle settimane e che i più scaramantici hanno già individuato come spiegazione alternativa ed esoterica ad un rendimento perfettamente inverso al ruolino di marcia tenuto in casa da capitan Miccoli e compagni. Il Lecce che gioca con la seconda maglia è stato sconfitto in sequenza a Caserta, Cosenza, Catanzaro e Melfi. Scegliere la classica maglia giallorossa (quando possibile) o la terza divisa magari darebbe frutti migliori?

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.