Tempo di lettura: 1 minuto

svicatcolleCAMPI SALENTINA – Perde in casa la Svicat rugby, nel giorno del suo ritorno al “Trevisi” cede il passo al Colleferro e perde per  13-26.

PRIMO TEMPO – I Leoni verdi partono pigiando forte sull’acceleratore e dopo pochi minuti con Peens mettono a segno i primi tre punti; il Colleferro però suona la carica e va in meta, sbagliando il tiro dalla piazzola. Sul 3-5 i salentini guadagnano aconra tre punti con Peens dalla piazzola e poi vanno in meta con Capoccia e con Peens che realizza il piazzato, chiudono la prima frazione di gioco sul 13-5.

SECONDO TEMPO – Nemmeno il tempo di ricominciare che il Colleferro spiega a tutti che non ci st a perdere; va in meta e realizza il piazzato: 13-12. La Svicat prova a riversarsi nella metà campo avversaria ma subisce una nuova meta 13-19 perché dal piazzato i rossoneri sbagliano ancora. A pochi minuti dalla fine, arriva addirittura l’altra meta ospite che non permette ai Leoni verdi nemmeno di guadagnare il punto che avrebbe mosso una classifica pericolosa. Si chiude 13-26 per i laziali.

POST GARA – Il Presidente Camilli è intervenuto subito dopo il fischio finale: “Abbiamo assistito ad una buona gara; i miei ragazzi hanno giocato bene e non ho nulla da rimproverare alla squadra. Non era certo questo il match da vincere ma per il gioco espresso quest’oggi mi posso dire fiducioso. Francesco De Gioia capitano? E’ stata la migliore risposta alle 22 settimane di squalifica che gli erano state comminate dopo il referto del direttore di gara di Ragusa-Svicat; quei quattro punti persi in Sicilia gridano ancora vendetta. Siamo lieti comunque che il nostro ricorso abbia portato alla possibilità di vederlo oggi in campo per difendere i colori della Svicat”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.