Tempo di lettura: 1 minuto

Stadio Tursi MartinaLECCE – La Prefettura di Taranto ha decretato il divieto di svolgimento della gara di campionato di Lega Pro – Girone C tra il Martina Franca e la Casertana (32° turno), in programma domani pomeriggio, alle ore 14:30, allo stadio comunale “G. D. Tursi. La clamorosa decisione è giunta a seguito di una segnalazione fatta al Questore di Taranto da parte dei Vigili del Fuoco secondo la quale, da uno dei quattro pilastri dell’impianto di illuminazione, lo scorso 26 marzo si è staccato un pezzo di ferro a causa del forte vento che spazzava la località pugliese. Ad oggi, si legge nel provvedimento adottato con urgenza dalla Prefettura del capoluogo jonico, nessun intervento di ripristino è stato effettuato da parte dell’Amministrazione comunale di Martina Franca. Una precisa richiesta in tal senso era stata immediatamente inviata al primo cittadino martinese ma, in mancanza di una risposta ufficiale da parte del sindaco, la decisione a norma di legge è stata quella di impedire il regolare svolgimento della gara di campionato ed attendere che le condizioni di sicurezza e tutela pubblica siano ristabilite.

Stadio TursiTra l’altro, si fa notare nella nota emanata dalla Prefettura tarantina, si tratta di interventi di non facile attuazione e che richiederebbero un certo lasso di tempo per poter essere realizzati e garantire così la pubblica incolumità. In assenza dei regolamentari requisiti di sicurezza, la partita tra il club pugliese e quello campano è stata così rinviata.

Della decisione urgente adottata sono stati, ovviamente, informati anche il Prefetto di Caserta ed il sindaco della cittadina campana, come pure la Lega Pro e le altre autorità territoriali interessate dall’evento. Lo stadio comunale “G. D. Tursi” è da considerarsi ad oggi inagibile fino all’effettuazione degli interventi di sistemazione della torre di illuminazione del terreno di gioco e la valutazione del rientrato pericolo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.