Tempo di lettura: 3 minuti
di maira gallipoli
Filippo Di Maira, autore del temporaneo 0-2

GROTTAGLIE- La terza vittoria esterna stagionale è il successo finora più bello: il Gallipoli batte a domicilio il Grottaglie e traccia un grandissimo solco tra sé e la zona salvezza, rappresentata sempre dai biancoazzurri, ora lontana  ben 14 punti. È la gioia più intensa per un gruppo, per una città e per una società bravi a riequilibrarsi dopo lo stravolgimento societario che ha azzerato tutte le componenti. È la vittoria di Benedetto Mangiapane, primo condottiero in campo e bravo, insieme ad Amleto Massimo, a dare un’altra forza a questo Gallipoli, sfortunato ed incapace di realizzare quanto di buono fatto nella prima gestione. È la vittoria degli inossidabili tifosi, anche oggi presenti in trasferta al “D’Amuri”. È anche la vittoria di Luca Santonocito, MVP del match ancora a segno, e Filippo Di Maira, al quarto gol stagionale (il secondo consecutivo) dopo qualche difficoltà nel prendersi, lui classe 1994, la pesante eredità lasciata da Mino Tedesco. È la vittoria di una squadra unita e compatta, capace di rimediare nel migliore dei modi alle pesanti assenze.

La partita– Il Gallipoli passa subito in vantaggio al 5’ grazie alla seconda rete stagionale di Luca Santonocito, al rientro dopo la squalifica seguita all’espulsione di Sarno. Come allo “Squitieri” di Sarno, il gol del centrocampista lombardo arriva con una punizione a due in area, realizzata dopo il tocco di mano di Laghezza su passaggio di Misuraca. Il gol non scuote il Grottaglie, incapace di impensierire Costantino se non con un colpo di testa di Danese alto. Il Gallo c’è ed alza la cresta poco dopo: azione bellissima avviata da Mbida e continuata da Di Maira, servizio del siciliano per Santonocito che con un tiro al volo mette in rete la potenziale doppietta personale, annullata però dall’assistente per un sospetto fuorigioco. Sempre il centrocampista comasco impensierisce Laghezza, bravo a rimediare ad una sua iniziativa. Nei secondi 45’ l’andazzo non cambia, ed il raddoppio giallorosso non può che investire la superiorità dei ragazzi di Mangiapane, oggi rimasto in panca. Santonocito ha una marcia in più dei difensori grottagliesi in una sua discesa solitaria, palla per Di Maira che sigla la rete personale tra il tripudio dei supporters gallipolini presenti al “D’Amuri”. Il Grottaglie non riesce ad aggiustare la situazione, complicata ulteriormente dal secondo giallo rimediato da Lenti che lascia i suoi in dieci. Nonostante l’inferiorità numerica, i padroni di casa riescono a mettere su un’offensiva nel finale, coronata dal gol della bandiera di Bongermino che gira in rete di testa un calcio di punizione. Il forcing finale grottagliese però non arriva ed a gioire è il Gallipoli, vendicatosi della sconfitta del match d’andata con lo stesso punteggio. La gioia per il gran distacco degli jonici dalla zona salvezza fa il pari con la preoccupazione dei ragazzi di Pizzonia, in ogni caso ancora al tredicesimo posto a causa dei mancati agganci di Pomigliano e San Severo, prima dello scontro salvezza di Frattamaggiore, dove ad attendere il Grottaglie ci sarà l’Arzanese.

Alla vigilia della sentita partita contro l’Andria, remake del duello in Eccellenza della scorsa stagione, il Gallo dà ulteriore forza al passo in avanti impresso già sette giorni fa: il trittico infernale Fidelis-Taranto-Potenza ora fa molta meno paura; qualcuno, tra le vie della Perla dello Jonio, si sarà già armato di calcolatrice per elaborare le tabelle che porterebbero ai calcoli per il raggiungimento della matematica sicurezza. Riprendendo la scalata di inizio stagione a quota 40 punti, il “-4” a dieci match dalla fine non può che strappare più di un sorriso.

Il tabellino

AEL Grottaglie-Gallipoli 1-2

AEL Grottaglie: Laghezza, Franco, Pisano, Portosi (18’ st Del Prete), Misuraca, Danese (42’st Salvi), De Luca, Lenti, Bongermino, Faccini (21’ st Gnoni), Facecchia. In panchina: Anastasia, Mitrotti, De Pasquale, Collocola, Palmisano, Vitale. Allenatore: Pizzonia

Gallipoli: Costantino, Gigante, P. Rizzo, Mbida, Cornacchia, Rosato, Mingiano (25’ st Negro), Mariano, Di Maria, Santonocito (34’ st Marangon), Legari. In panchina: Filograna, G. Rizzo, Berteina, Levanto, Mangiapane, Lucà, Sopcic. Allenatori: Massimo-Mangiapane

Arbitro: Cittarella di Matera

Reti: 5’ Santonocito (GL), 11’ st Di Maira (GL), 37’ st Bongermino (GR)

Ammoniti: Misuraca, Lenti, Bongermino, Danese (GR), Mariano, Gigante (GL).

Espulsi: 20’ st Lenti per doppia ammonizione.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.