Tempo di lettura: 1 minuto
Manconi
Jacopo Manconi

LECCE (di Massimiliano Cassone) – Ha il volto pulito di chi insegue i propri sogni e farà di tutto per agguantarli. Fino a pochi anni fa Jacopo Manconi, classe ’94, giocava nel Villanterio squadra di Eccellenza Lombarda, poi l’approdo a Novara, nella squadra Primavera e subito promosso in prima squadra dove colleziona (l’anno scorso) 22 presenze, 2 gol e 3 assist in serie B. Il ventenne di Milano è nel giro della nazionale Under 20 dove; ha vestito la maglia azzurra 4 volte segnando 3 gol.

Non appena è arrivata l’offerta del Lecce, che lo visionava già da tempo, Manconi al suo procuratore, ha detto: “Firma subito”… e dopo poche ore sulla sua pagina Facebook (gestita da lui, da un amico e dal fratello) ha lanciato il primo segnale d’amore al Salento: “Lu sule, lu mare e lu iento”. Oggi in Sala Stampa, al Via del Mare, si è presentato rassicurando tutti sulla botta alla caviglia rimediata nel primo giorno di allenamento agli ordini di Mister Bollini: “Oggi sto già meglio, potrebbero bastare anche 48 ore per essere pronto”. L’entusiasmo che ha dentro lo spingerebbe a scendere in campo anche col dolore alla caviglia, ma c’è tutto il tempo per dimostrare il suo valore.

“Mi ispiro a Cristiano Ronaldo che è il numero uno, e come calciatore italiani a Candreva”, afferma. Poi parla della stagione in corso a Novara: “Quest’anno ho giocato meno perché il mister ha deciso così. È sempre il mister a fare le scelte, per me va bene. Mi impegnerò sempre per giocare. Ho molta voglia di giocare e dimostrare il mio valore, non vedo l’ora”.

Ecco il video:

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.