Tempo di lettura: 1 minuto

Nardò CasaranoASCOLI SATRIANO – Dopo aver conquistato il “primo set” contro il Castellaneta, il Nardò bissa la goleada anche ad Ascoli Satriano. Il parallelo tennistico continua con altri 6 gol realizzati dalla banda di mister Ragno contro i dauni, battuti per 2-6, che permettono al Toro il sorpasso all’Atletico Vieste in vetta alla graduatoria. Peccato che il sogno della vetta solitaria sia stato interrotto al 92’ di SudEst Locorotondo-Virtus Francavilla, altro recupero della prima giornata di ritorno che vedeva impegnata la corazzata del presidente Magrì: il gol al 93’ di Richella, infatti, mantiene anche il Francavilla in vetta alla classifica, ora condivisa con il Toro a quota 42, a due lunghezze dall’ex capolista Atletico Vieste. La partita è stata squarciata ancora una volta dal puntero argentino Sebastian Vicentin, autore del vantaggio granata al 10’. Alla mezz’ora difensore centrale Montrone, su corner di De Razza, ha poi sancito il dominio neretino con il raddoppio sul quale si è conclusa la prima frazione. A firmare il tris ci ha pensato Gigi Rana, all’ottavo gol stagionale, prima del poker di Vicentin al 65’ della ripresa. Partita finita? Corvino dice no. L’attaccante salentino, subentrato a Rana al 63’, non è voluto essere da meno e con una doppietta, siglata al 70’ e all’81’, ha portato a sei i gol del Nardò di Ragno. L’orgoglio dell’Ascoli Satriano ha poi ridotto il pesante passivo con due reti negli ultimi dieci minuti, realizzate da Balletta all’86’ e da Montemorra al 90’, per il 2-6 finale. La lotta per la Serie D ora ha sulla ribalta il duello tra Nardò e Francavilla, impegnate rispettivamente domenica in quel di Locorotondo ed a Mottola contro l’Hellas Taranto. Vincerà indubbiamente chi sbaglierà di meno, ma a Nardò più di un pensiero va già allo scontro diretto del 1 marzo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.