Tempo di lettura: 2 minuti
guido andrea
Andrea Guido

Sono diventate due, questo mese, le raccolte alimentari per l’Emporio della Solidarietà della Comunità Emmanuel di Lecce. Dallo scorso weekend, infatti, ai volontari delle associazioni di Protezione Civile che una volta al mese si recano presso i supermercati di Lecce e provincia per chiedere un piccolo gesto di solidarietà, un aiuto per chi è in difficoltà, si sono aggiunte le due associazioni che compongono il nucleo di Guardie Ecozoofile dell’Assessorato alle Politiche Ambientali di Lecce, A.N.P.A.N.A. e Guardie per l’Ambiente, le quali hanno dato vita ad una vera e propria seconda giornata di raccolta.

“L’impegno delle Guardie Ecozoofile si rivolge anche all’aiuto delle famiglie leccesi in difficoltà – ha commentato l’Assessore Andrea Guido Questa, nel giro di pochi giorni, rappresenta la seconda interessante iniziativa firmata dalle Guardie Ecozoofile le quali, dopo aver preso a cuore le sorti degli animali domestici decidendo di raccogliere alimenti e prodotti per pet, anche allo scopo di evitare abbandoni, hanno deciso di organizzare la loro raccolta alimentare a sostegno dell’Emporio. Vorrei ricordare che la struttura, unica nel suo genere in tutto il Sud Italia, è un vero e proprio supermercato di 500 mq munito di scaffali e casse automatizzate dove le persone in difficoltà economica possono fare gratis la spesa, si trova a Lecce, sulla S.p. Lecce Novoli, km 4, presso la Comunità Emmanuel ed è aperto al pubblico nei giorni dispari dalle 9,00 alle 13,00”.

raccolta-alimentare
raccolta alimentare

“La disponibilità e la partecipazione riscontrata – ha fatto sapere Domenico Clemente, referente leccese delle Guardie per l’Ambienteha superato ogni aspettativa. Presso il supermercato DiMeglio situato nelle vicinanze di Via San Nicola una persona su due ha risposto al nostro appello con pasta, sughi e alimenti di vario genere. La generosità riscontrata ci fa intendere che simili iniziative possono essere un aiuto concreto per combattere un’emergenza sociale di cui non tutti hanno compreso la drammaticità”.

Nota – Questo comunicato è stato pubblicato integralmente così come è giunto in Redazione . Pertanto questo contenuto non è un articolo prodotto dalla redazione di “Leccezionale”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.