Tempo di lettura: 3 minuti

LECCE (di Carmen Tommasi) – Ceduti i soli Filippo Carini a L’Aquila e Marco Rosafio al Forlì, il Lecce ha tesserato  ben quattro elementi, Herrera, Scuffia, Di Chiara e Beduschi, che vanno a rinforzare la rosa allenata da Dino Pagliari e si rendono già disponibili per il delicato match di domenica al “Via del Mare” contro un arrembante Matera. Conosciamo meglio e più in dettaglio gli ultimi arrivati nel Salento, grazie alle intense operazioni di mercato svolte negli ultimi giorni dal diesse Antonio Tesoro.

20120911124423_HERRERA NUOVA_320DA PANAMA CON FURORE – Il primo rinforzo arrivato in casa Lecce, già dalla scorsa settimana, è Eric Orlando Quintero Herrera proveniente dalla Paganese calcio e acquisito dal club di Piazza Mazzini a titolo definitivo. Il duttile giocatore panamense, classe ’92, si lega al Lecce con l’obiettivo di rinforzare la rosa salentina sulle corsie esterne. Fisicamente e nei tratti ricorda l’ex Juventus Sebastian Giovinco: è un esterno alto di centrocampo che può giocare su entrambe le fasce, anche se per caratteristiche preferisce l’out sinistro per poi rientrare e provare la conclusione di destro (bravo anche dalla distanza). Adattabile a trequartista o seconda punta, l’ex azzurrostellato è veloce, molto tecnico e abile nel dribbling.

3296181b3c8da7364c9fca871d9dc283-75881-1386442322CRESTA “MAGICA” – Walter Lopez ora con l’arrivo di Gianluca Di Chiara, 22 anni appena compiuti, dovrà sudare per tenere saldo il suo posto da titolare. Il neo terzino sinistro giallorosso, nato e cresciuto nelle giovanili del Palermo, ha esordito tra i professionisti nel 2011 con la Reggiana (una sola presenza a 18 anni appena compiuti). Inizia da attaccante, ma pian piano ha diminuito il suo raggio d’azione sino a diventare un difensore: forte della sua struttura fisica imponente (187 centimetri), della sua progressione e della sua ottima tecnica riesce ad essere un’arma in più anche in fase offensiva. Arriva dal Catanzaro, 17 presenze nel campionato in corso, con la formula del prestito con diritto di riscatto e già da sabato, complice la squalifica di Lopez, partirà titolare contro il Matera. Un giocatore giovane, con spiccate doti propositive, attento in fase difensiva e con tanta voglia di sbarcare nel calcio che conta.

4898d3ef76e89e469cb0c0c3ad409f42-30489-1345464974PALI SICURITommaso Scuffia, il vice Caglioni, è nato a Macerata proprio come il tecnico Pagliari, classe ‘91, è un portiere di prospettiva, molto tecnico e dal fisico imponente. Nasce calcisticamente nella Maceratese e con la squadra della sua città ha disputato, non ancora diciottenne, un campionato di serie D da titolare. Viene poi notato dal direttore sportivo Pantaleo Corvino che nel 2010 lo porta alla Fiorentina. Con il club viola colleziona, però, solo qualche presenza con la formazione Primavera e a gennaio il neo giallorosso si trasferisce in prestito al Rimini. Il diesse Antonio Tesoro ha portato l’estremo difensore in giallorosso dal Catanzaro (squadra in cui il titolare inamovibile tra i pali è Giacomo Bindi) con la formula del  prestito con diritto di riscatto per sopperire anche all’improvviso addio di Davide Petrachi alla maglia salentina.

beduschi-300x200JOLLY IN DIFESA – Ed ecco l’ultimo arrivato nel Salento, Andrea Beduschi. Il terzino destro di Treviglio (adattabile all’occorrenza a centrale) classe ’92,  è arrivato alla corte di Dino Pagliari a titolo definitivo per rinforzare l’out destro. Alto 1,85 metri per 74 kg, in carriera ha vestito le maglie dell’Albinoleffe in serie B (nella stagione 2008-09 e 2009-10 con una sola presenza), della Spal in Prima Divisione (stagione 2011-12 con 18 presenze), del Prato in Prima Divisione (2012-13 con 24 presenze playout inclusi) e quella dell’Albinoleffe in sempre in Prima Divisione (2013-14 con 16 presenze playoff compresi e una rete). L’ultima maglia indossata dal neo giallorosso è quella del Monza in Lega Pro Unica e ha collezionato 15 presenze (per media voti è risultato uno dei migliori terzini destri del girone A).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.