Tempo di lettura: 2 minuti

foto-11NOVOLI – Nel giorno di festa per la comunità di Novoli in onore del patrono Sant’Antonio Abate, si è tenuto presso il Teatro Comunale in Piazza Regina Margherita a Novoli, un seminario su: “Il ruolo dell’avvocato nel mondo del calcio. L’interessante e innovativo incontro è organizzato dall’Associazione Avvocaticalcio con il patrocinio del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Lecce e del Comune di Novoli con l’obiettivo di fare il punto sul ruolo dell’avvocato nel mondo del pallone grazie all’intervento di ospiti di tutto rispetto.

IL TEMA – Nell’appuntamento odierno si è parlato in maniera approfondita, con degli esempi specifici, della  nuova figura professionale dell’intermediario calcistico introdotto dalla FIFA, con l’interessante e approfondito intervento di Claudio Pasqualin, procuratore sportivo che nel 1972 è stato nominato Segretario Generale dell’Associazione Italiana Calciatori, della quale poi è stato anche vicepresidente. “Il passaggio dalla figura dell’agente a quella dell’intermediario può determinare un calo di professionalità, non essendo così ben definiti i ruoli”, ha precisato a gran voce Claudio Pasqualin. Come da programma, sono intervenuti alcuni dei consiglieri direttivi e membri dell’associazione, quali gli avvocati Roberto Nitto, Giorgio Martina, Raffaele Rigitano e Paolo Bordonaro.

libro-giorgio-martina.jpg.ashx“L’AVVOCATO NEL PALLONE” – Nel corso del convegno è stato sarà presentato il libro L’avvocato del pallone scritto dagli avvocati Roberto Nitto e Giorgio Martina, pubblicato Rapsodia Edizioni. Testo che si propone, nella prima parte, di tratteggiare gli sviluppi che hanno interessato la professione legale nel mondo del calcio, soprattutto alla luce della recente introduzione, da parte della FIFA, della nuova figura di intermediario calcistico. La seconda parte del testo, inoltre, è dedicata alla narrazione delle esperienze di vita e di lavoro di un giovane avvocato nel mondo del calcio: un fantasioso ma verosimile “diario di bordo” grazie al quale scoprire più da vicino questa faticosa ma appassionante professione. Il convegno, infine, è stato accreditato dall’Ordine degli Avvocati di Lecce con l’attribuzione di 1 credito formativo per ogni ora di partecipazione, con un massimo di 3 crediti.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.