Tempo di lettura: 2 minuti

Handball Sogliano LionsSOGLIANO CAVOUR – Al ritorno dalle vacanze natalizie, l’ASD Lions Sogliano Cavour si ritrova a disputare la partita più impegnativa di tutto il girone di andata contro la prima in classifica, Pallamano Altamura. Fin dal fischio di inizio la partita non si dimostra affatto al di sotto delle aspettative. Lo stop natalizio, più che cullare i giocatori, ha ridato forza e vigore ad entrambe le squadre. Così, anche in assenza di numerosi giocatori, decimati da squalifiche ed infortuni, i salentini si dimostrano combattivi e decisi iniziando la partita nel migliore dei modi. Tuttavia, nel finale di gara qualcosa è andato storto. I giocatori soglianesi, innervositi da un arbitraggio tutt’altro che impeccabile e ritenuto ormai una pessima “prassi pallamanistica” da tutte le squadre del girone, perdono la concentrazione, regalando ai degni avversari un ottimo spunto per recuperare e vincere la partita.

La cronaca – Un avvio di gara promettente da parte dei Lions HB Sogliano Cavour che si presentano con una difesa invalicabile ed un attacco semplice ma efficace, guidato da Antonaci (top scorer) e Lazzoi, che permette ai padroni di casa di lasciare un buon margine di reti segnando, a metà del primo tempo, un parziale di 4-0. Tuttavia la prima in classifica, Pallamano Altamura, non si lascia sopraffare dalla squadra di casa ed inizia la sua controffensiva recuperando il gap perso in partenza e concludendo il primo tempo sul 10-10.

Nel secondo tempo, la partita, inesorabilmente compromessa dagli arbitri di gioco che interrompono in continuazione l’avvincente manifestazione sportiva messa in scena dalle due squadre, prende una brutta piega. La concentrazione iniziale che caratterizzava i Lions scompare e l’Altamura, dall’alto della sua esperienza, ne approfitta e porta a casa i 3 punti con un risultato finale di 17-20.

Il Dt Sandro Orme
Il Dt dei Lions Sogliano, Sandro Orme

Il Direttore Tecnico salentino, Sandro Orme a fine gara: “Non mi capacito di questa sconfitta. Nella prima parte di gara abbiamo saputo gestire la partita in modo esemplare ma alla lunga perdiamo la giusta concentrazione regalando troppi spazi di manovra agli avversari. Non mi sento di affibbiare la colpa di questo risultato negativo alle decisioni arbitrali ma è incontestabile che in qualche modo hanno condizionato lo svolgimento della partita”.

Piero Antonaci: “Sono molto soddisfatto della mia prestazione ma altrettanto deluso per la sconfitta della mia squadra. Purtroppo, secondo un mio modestissimo parere, davanti a decisioni arbitrali per nulla condivisibili è facile innervosirsi e perdere la concentrazione. È chiaro che di fronte alla prima in classifica ogni sbaglio si paga e bisogna giocare 60 minuti al cento per cento senza mai lasciarsi andare a cali di concentrazione”.

La testa ora va alla gara di domenica 18 gennaio contro la forte Pallamano Noci, con i salentini che vogliono invertire il trend di buonissime prestazioni associate a sconfitte di misura.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.