Tempo di lettura: 3 minuti
di maira gallipoli
Filippo Di Maira, al secondo gol in maglia Gallo

GALLIPOLI – Ritornano i tre punti in casa Gallipoli, e lo fanno in grande stile in una partita importantissima in chiave salvezza davanti al proprio pubblico. Il Gallo regola per 2-0 il Pomigliano e ritorna ad una vittoria che mancava da troppo tempo: per ritrovare un’esibizione col bottino pieno da parte dei giallorossi bisognava risalire al match del 16 novembre vinto per 3-0 sulla Puteolana. È la prima gioia del nuovo Gallipoli targato Calvi-Quintana, arrivata alla terza partita dopo il cambio al timone. Tanti sorrisi anche per i giovani Filippo Di Maira, alla seconda rete gallipolina, e Francesco Rotunno, baby firmatari di una vittoria che incarna il desiderio di una squadra giovane e vincente voluto dal nuovo corso societario. Il Pomigliano sostituisce lo squalificato Panico con Di Finizio ed a centrocampo Improta prende il posto dell’acciaccato Marinelli. Il Gallo comincia forte con Di Maira, intento a riscattarsi dopo le occasioni sprecate contro il Francavilla, ma il suo destro al 3’ è respinto da Rea. Gli ospiti cominciano la partita con un assetto difensivo, tentando di mettere in moto la coppia d’attacco Marasco-Pastore, con quest’ultimo schierato dal 1’ a scapito di Longobardi. Al 14’ Mangiapane ci prova con il solito calcio piazzato, intercettato dall’estremo pomiglianese Caliendo in due tempi. L’ex Lamezia è in palla e, da distanza siderale, manca di poco lo specchio della porta. Le difese bloccano le azioni manovrate, e il Pomigliano prova a rompere l’inerzia con un mancino di Visciano, al 32′, da fuori che fa finisce alto. I granata campani prendono forza e si affacciano dalle parti di Gabrieli anche con Di Finizio, incapace però di trasformare dopo il triangolo con Pastore.

gabrieli gallipoli
Il portiere del Gallo Ugo Gabrieli

Nel momento migliore del Pomigliano arriva il gol del Gallipoli: al 35′ Mangiapane batte un corner al veleno che attraversa tutta l’area piccola e pesca Filippo Di Maira che, tutto solo, insacca senza problemi. Il gol galvanizza il Gallo, pericoloso con un’inzuccata di Rosato fuori di poco. La compagine di mister Seno reagisce con una punizione di Gatta prontamente parata da Ugo Gabrieli. Nella ripresa, dopo un’iniziale fase di stanca, i giallorossi raddoppiano con il classe 1996 Rotunno, al suo primo gol tra i “grandi” al 54′: angolo di Mangiapane deviato da Improta, Negro non impatta bene la sfera e serve involontariamente l’ex Lecce “Berretti” che protegge la sfera e insacca dopo aver aggirato Esposito. Improta prova subito a dimezzare lo svantaggio, ma sul tiro del centrocampista campano Gabrieli compie il miracolo. Mister Seno cambia identità alla sua squadra, passando al 4-3-3 con Somma e Pontillo ma di benefici non v’è traccia. Gabrieli chiude la porta a Pastore per due volte al 64′ e al 70′ e poi il Pomigliano s’affievolisce, attaccando disordinatamente. Il Gallipoli fa debuttare Mingiano, arrivato in prestito dal Crotone, e chiude all’attacco il match, con Di Maira che manca il 3-0 su azione da calcio piazzato. Tre punti d’oro in chiave salvezza, il Gallo rialza finalmente la cresta con una vittoria che fa scendere ad 11 i punti dalla famigerata “quota 40”, con un occhio che sogna la griglia playoff, distanziata di soli due punti con l’accoppiata Cavese-Brindisi, prossimo avversario della truppa di Quaranta in un’insidiosissima trasferta.

Il tabellino:

Gallipoli-Pomigliano 2-0

Gallipoli: Gabrieli, P. Rizzo, Lorusso, Legari, Cornacchia, Rosato, Negro (31’st Mingiano), Mariano, Di Maira (41’st Valentini), Mangiapane (19’st Marangon), Rotunno. In panchina: Costantino, Santonocito, Fiore, Cortese, Sopcic, G. Rizzo,. Allenatore: Quaranta

Pomigliano: Caliendo (14’st Visone), Esposito, D’Apolito, Gatta, Rea, Terracciano, Improta (11’st Somma), Visciano, Pastore, Marasco, Di Finizio (11’st Pontillo). In panchina: Visone, Russo, Parentato, Festa, Romano, Longobardi, Cozzolino. Allenatore: Seno

Marcatori: 34’Di Maira, 8’st Rotunno.

Ammoniti: Rosato, Di Maira (G), Rea, Visciano (P)

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.