Tempo di lettura: 2 minuti
foto 1 - Copia
Salvatore Negro

LECCE- Ore di fermento intorno alla questione della Ico Tito Schipa e mentre dalla Provincia, il Presidente Gabellone lancia “Save the Orchestra” per reperire fondi per evitare la chiusura della Fondazione, Salvatore Negro, presidente del Gruppo regionale Udc, interviene in merito al finanziamento che la Regione Puglia dovrebbe elargire all’Orchestra salentina.

“La Regione Puglia è in condizione di reperire un milione e 200mila Euro per avviare la stagione concertistica 2015 della Ico Tito Schipa di Lecce che in tal modo potrà ottenere il contributo del FUS e di altri soci. Nella conferenza dei capogruppo di martedì 13 gennaio, inoltreremo una richiesta urgente al Presidente del Consiglio affinché venga affrontato in tempi brevi il tema della prestigiosa fondazione musicale salentina. – afferma Salvatore Negro – Dobbiamo scongiurare il rischio di dispersione di quel patrimonio culturale di cui è stata titolare la Provincia di Lecce fino ad oggi ed evitare di lasciare senza lavoro i 60 orchestrali della Fondazione. Non si può penalizzare e mortificare la provincia di Lecce che con la sua Istituzione orchestrale ha reso onore per decenni al territorio e alla sua cultura. Ci appelliamo alla sensibilità di tutti i Gruppi consiliari ed al presidente Vendola che ha sempre professato l’idea che la cultura è fonte di arricchimento e di lavoro. È il momento di evitare quegli sperperi di cui quotidianamente si trova il resoconto sulla stampa e promuovere le Istituzioni come la Ico che rappresentano un biglietto da visita importante per la Puglia. A noi non interessa attribuire delle colpe per i ritardi che hanno portato agli attuali licenziamenti, ma ci interessa risolvere il problema con la più ampia condivisione possibile. Per questo – conclude –  siamo certi che il presidente Introna accoglierà in tempi brevi il nostro appello avviando un proficuo dibattito che porti alla risoluzione della delicata vicenda e vedere in tal modo salvaguardati i posti di lavoro e la prestigiosa orchestra salentina”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.