Tempo di lettura: 4 minuti

vigor lameziaLECCE (di Gabriele De Pandis) – Il 2015 del Lecce si apre con la visita al “Via del Mare” della Vigor Lamezia, avversario inedito per i giallorossi in questo primo anno di Lega Pro unica dopo la riforma della scorsa estate. La squadra calabrese ha guadagnato il pass per il terzo livello nazionale grazie all’ottavo posto in Seconda Divisione dello scorso anno, successo che ha permesso di eguagliare l’altro picco della stagione 1946-1947, altra annata con la compagine lametina nella C Unica. Il cammino della compagine guidata da Alessandro Erra è ora più che soddisfacente: la Vigor Lamezia occupa il decimo posto in graduatoria con 23 punti già in saccoccia, conquistati maggiormente in casa grazie alle quattro vittorie ed ai tre pari; meno entusiasmante, ma non allarmante, è il rendimento in trasferta: cinque sconfitte si bilanciano a due successi (a Melfi e Martina Franca) e ad altrettanti pareggi. Il computo delle reti rispetta la posizione mediana in classifica: il “-3” tra le 23 reti incassate e le 20 realizzate rivela l’altalenante campionato dei calabresi, partiti a mille ma affievolitisi pian piano.

La storia: habitué della C/2. La squadra biancoverde, dopo la promozione dalla D della stagione 2003-04, si è stabilizzata in C/2, conservando quasi sempre la categoria, con intermezzi di acuti e scivoloni. Nel 2008 il quarto posto valse l’avventura playoff, stoppata dalla Real Marcianise, e nella stagione successiva l’ultimo posto regalò il biglietto per la Serie D, biglietto che però si rivelò di andata e ritorno, poiché, seppur dopo un quarto posto nella regular season, il Lamezia conquistò la promozione dopo la vittoria dei playoff ed il successivo ripescaggio. Nel 2012 l’altro tentativo di scalata alla Lega Pro, con la semifinale playoff persa contro la Paganese, e poi, dopo due anni passati a navigare a metà classifica evitando i playout, il salto in Lega Pro Unica.

del sante vigor lamezia
Stefano Del Sante (fonte web)

La rosa: tanti incursori offensivi. La Vigor Lamezia, costruita in estate dal d.s. Fabrizio Maglia, non ha snaturato il suo impianto per inseguire una salvezza in Lega Pro che regalerebbe il terzo campionato nel terzo livello nazionale. In porta il portiere Alberto Piacenti (ora fermo per due mesi) sarà affiancato dal neoarrivato Francesco Forte, ex Carpi ed Aversa Normanna, tornato in Calabria dopo la trafila delle giovanili. Il 31enne Filippo Gattari è la colonna difensiva della formazione lametina, retroguardia che si compone dei confermatissimi ventiduenni Francesco Rapisarda ed Emanuele Malerba, rispettivamente a destra e sinistra, e dei nuovi Cristiano Spirito (difensore destro ex Savona), Liberato Filosa, arrivato dal Foggia, edell’ex Lecce Petar Kostadinovic, rientrato dopo la squalifica patita con la maglia della Nocerina a seguito del derby del 30 novembre scorso contro la Salernitana. È infortunato l’ex Barletta Fabrizio Di Bella, jolly utilizzabile al centro ed a sinistra. A centrocampo la nuova certezza è Gabriele Puccio, frangiflutti centrale sceso in Calabria dopo l’esperienza alla Pergolettese. Insieme a lui, trovano spazio il diciannovenne scuola Roma Simone Battaglia e Fabio Scarsella, mezzala con il vizio del gol (4 reti in 18 presenze). Altre scelte plausibili per l’allenatore Alessandro Erra potrebbero essere il diciottenne Pietro Voltasio, il ventiquattrenne Stefano Rossini e il salentino Diego De Giorgi, classe 1993 di Galatina alla prima stagione in Lega Pro dopo le due stagioni in D a Casarano seguite dall’esperienza a Fondi. In attacco, la sorpresa è Stefano Del Sante, capocannoniere lametiano con 7 gol. La punta perugina è l’ariete dell’attacco biancoverde, reparto con molto potenziale che conta anche sull’esperienza di Umberto Improta (30enne ex L’Aquila) e sui tempi di Antonio Montella, arrivato dall’Aprilia.

Ultime news: i primi cambi dettati dal mercato. Il 2015 della formazione di mister Erra si è aperto con le sirene di mercato che hanno per oggetto il bomber Del Sante, seguito da Barletta ed Arezzo. Il calciomercato ha poi anche portato il nuovo guardiano della porta, dopo lo stop per Alessandro Piacenti, fermo a causa di una ciste sul corno meniscale con lesione al menisco; sarà Francesco Forte il nuovo numero 1 della Vigor Lamezia. L’ex Carpi ritroverà il Lecce per la seconda partita nel girone d’andata, in quanto ha già difeso la porta dell’Aversa Normanna nella partita vinta dai giallorossi per 0-1 al “Bisceglia”. In difesa, Kostadinovic dovrebbe occupare la corsia sinistra e Rapisarda potrebbe passare al centro insieme a capitan Gattari, in alternativa a Filosa. A centrocampo, insieme a Puccio e Scarsella, in tre si giocano una maglia: Voltasio, Battaglia e Catalano daranno qualche dubbio all’allenatore ex Gelbison. Sulla linea mediana del campo non ci sarà Domenico Giampà: il trentasettenne ex, tra le altre, di Messina e Como, ha rescisso il contratto con la Vigor per poi accasarsi al Catanzaro. Meno dubbi in attacco, con il confermatissimo trio Improta-Del Sante-Montella lanciato anche al “Via del Mare”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.