Tempo di lettura: 3 minuti
Savino Tesoro
Savino Tesoro

LECCE (di Massimiliano Cassone) – Il vento che spira nella stanza dei bottoni della Lega Pro non è certo favorevole a Mario Macalli che da 18 anni ne è il Presidente indiscusso. Due giorni fa l’Assemblea della Lega Pro, con 40 voti sfavorevoli su 65, ha votato contro l’approvazione del Bilancio aprendo una crisi che potrebbe ben presto portare al commissariamento. Il castello che sembrava roccioso e solido costruito dal 1997 (anno della prima elezione di Macalli) ad oggi sembra oramai sgretolato di fronte alle società che vorrebbero un cambiamento netto e radicale. Non votare l’approvazione  del bilancio è stato un vero e proprio atto di sfiducia. Tra i problemi degli ultimi mesi c’è stato anche il licenziamento di Francesco Ghirelli, ormai ex Direttore Generale, che ha portato in Tribunale i vertici per chiedere il risarcimento.

A tal proposito per capirne di più sulla vicenda, abbiamo intervistato il Patron del Lecce, Savino Tesoro, l’ariete che ha dato il via alle danze delle consultazioni.

Assemblea di Lega, il bilancio non è stato approvato. Lei è tra i 40 che hanno votato contro, ci vuole raccontare le motivazioni che vi hanno portato a dire no?

“Certo, è un argomento che ho molto a cuore. Sono stato il primo ad intervenire; il nostro voto è stato di sfiducia perché vogliamo cambiare qualcosa, non è giusto che dal 1997 ad oggi la poltrona sia occupata sempre dalle stesse persone. Non ho nulla contro il Presidente Macalli, il mio ragionamento è un ragionamento di concetto.  Nel settore privato è un conto, perché a casa propria ognuno può decidere quello che vuole  mentre un ruolo istituzionale dovrebbe durare massimo per  cinque anni”.

Non ha paura che l’atteggiamento della Lega possa irrigidirsi nei confronti dell’US Lecce?

“No! Assolutamente no; non ho nessuna paura, se così fosse sarebbe come stare in un lager. Invece siamo in democrazia e io credo molto nella democrazia”.

Ora cosa accadra?

Mi aspetto a questo punto che si vada quando prima al rinnovo delle cariche perché 40 su 65 hanno votato la sfiducia ed è palese che c’è voglia di cambiamento”.

Cosa mi dice sulla questione Francesco Ghirelli?

“Non voglio entrare nel merito dell’accaduto, però nel caso in cui Ghirelli dovesse vincere in Tribunale, spero che paghi chi ha fatto quella scelta e il risarcimento non venga elargito coi soldi delle società”.

Subito dopo abbiamo parlato del Lecce e del particolare momento che attraversa la squadra.

Archiviata la sconfitta assurda col Martina cosa vuol dire ai tifosi?

“I tifosi stiano sereni perché la società vuole raggiungere gli obiettivi prefissati; sarebbe un peccato distruggere quanto di buono è stato fatto fino ad oggi. Sto investendo somme importanti per raggiungere la serie B; qui ci sono calciatori, e non uno ma tanti, che hanno stipendi da serie B”.

Lerda gode di stima incondizionata oppure se l’andazzo non dovesse cambiare rischierebbe anche lui?

“Tutti siamo sempre in bilico e dipendiamo dai risultati; è ovvio che se non dovessero arrivare, a rischiare sarebbe anche Lerda. Però ci tengo a sottolineare che la nostra stima nei suoi confronti c’è sempre”.

A Gennaio cosa può accadere? Avete già dei colpi in canna?

“Aspettiamo di giocare con molta serenità queste due ultime partite e poi faremo il punto della situazione. Se ci sarà qualcosa da correggere e sistemare, certamente non ci tireremo indietro”

La cena e gli auguri società coi calciatori per quando è prevista ?

“ Proprio questa sera, saremo tutti insieme a cena (sorride n.d.r)”

Prima di congedarla le chiedo: se dovesse fallire la promozione in serie B, Tesoro sarebbe pronto ancora ad investire oppure proverebbe a cedere la società?

“Non possiamo assolutamente parlare di queste cose in questo momento;  noi teniamo al Lecce e lo abbiamo dimostrato con gli investimenti effettuati. Con una battuta le dico che è più facile che io vada via se vinciamo, così lascerei da vincitore. I tifosi stiano tranquilli noi vogliamo andare in serie B”.

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.