Tempo di lettura: 2 minuti

Lerda FoggiaLECCE (di Carmen Tommasi) – Partita difficile come tutte e da non sottovalutare come il resto delle altre gare del girone C. Un Lecce arrabbiato, determinato e voglioso di riscatto dopo la  partita persa con il Foggia. Il tecnico Franco Lerda alla vigilia del derby contro il Martina Franca, in programma alle ore 17:00 al “Via del Mare”, presenta così l’avversario di turno della sua squadra spiegando il desiderio acceso di fare bene dei suoi del post derby: “Questa settimana non è stata facile per noi, perchè avevamo qualche strascico in più rispetto alle altre volte e dovevamo digerire la sconfitta del ‘Pino Zaccheria’ ed il modo in cui era arrivata. Lo stato d’animo della squadra era comprensibile, visto che venivamo -spiega l’allenatore giallorosso- da un incontro in cui forse anche il pareggio ci avrebbe lasciato l’amaro in bocca e quindi figuriamoci la sconfitta. In ogni caso, siamo riusciti a metabolizzare quel passo falso e siamo concentrati sul prossimo impegno”.

RABBIA POSITIVA – Il tecnico di Fossano spiega a chiare lettere cosa pretende domani dalla sua squadra contro la formazione di Salvatore Ciullo: “Ciò che i miei ragazzi devono fare ora è trasformare tutte quelle sensazioni negative provate dopo la sconfitta in una rabbia positiva per il futuro. C’è tanta voglia di riscatto e la squadra ha sempre dimostrato di saper reagire alle difficoltà incontrate lungo il percorso, quest’anno come nello scorso campionato. Dobbiamo ripartire restando concentrati, perché anche la partita che ci attende domani non sarà certo molto facile”.

TUTTE DIFFICILI – La formazione bianco-azzurra, quindi, non va presa assolutamente sottogamba: “Per come ragiono io, e ormai lo sapete, non esistono partite facili. Domani incontreremo un avversario con dei valori e che sa stare bene in campo. Ha perso delle partite, ma sempre con onore. Come quella a Matera finita 3-1, in cui nel primo tempo il Martina ha fatto bene. In avanti hanno dei giocatori di gamba e fisici, come Adriano Montalto. Giocano alternandosi a seconda delle esigenze con un 4-3-3 o 4-4-2”.

IL DUBBIO – L’ex Toro farà scendere domani in campo i suoi con l’ormai collaudato 4-3-3 e ha un solo dubbio di formazione in mediana: “In difesa rientra Walter Lopez a sinistra e per quanto riguarda il centrocampo ho solo un dubbio che scioglierò domani mattina, come ho detto ai miei ragazzi, anche perchè escluso l’infortunato Sacilotto in mediana siamo al completo e la notte, si sa, porta consiglio (sorride, ndr). Miccoli? Lui è rientrato in settimana e si è allenato con il resto dei ragazzi. Punto. Un 4-3-1-2 con Fabrizio in campo? In questo momento, non abbiamo lavorato su questo sistema di gioco, ma in futuro non si sa mai…”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.