Tempo di lettura: 3 minuti

IMG_7771LECCE (di Carmen Tommasi) – La Salernitana sorride e non si ferma più, il Benevento frena e acciuffa un 3-3 al cardiopalma col Matera e il Lecce si lecca le ferite per una sconfitta, di 2-0, arrivata negli ultimi minuti nel derby contro il Foggia. “Abbiamo fatto una buona gara, ma nel calcio vince chi segna”: questa l’analisi a caldo di venerdì sera del tecnico Franco Lerda a fine gara nella sala stampa del “Pino Zaccheria” e come dare torto all’allenatore piemontese, visto che il Lecce nel primo tempo ha avuto sui piedi di Davide Moscardelli ben tre occasioni per passare in vantaggio, non sfruttate a dovere dal 34enne ex Bologna. Così come quella avuta dal gallipolino Alessandro Carrozza che avrebbe potuto cambiare la sinfonia del match. Si ferma la corazzata giallorossa dopo otto risultati utili di fila, due pareggi e sei vittorie, e con sole 13 reti subite in 16 gare, proprio come i cugini foggiani, rimane la seconda miglior difesa del girone C.

L’ALTRO DERBY – Bisogna, dunque, subito archiviare la gara con i rossoneri e da oggi in casa Lecce, dopo due giorni e mezzo di riposo concessi dall’ex Toro a capitan Abruzzese e compagni, si riprende a lavorare alle ore 16:30 al “Comunale di Squinzano”, in vista dell’altro derby di sabato 13 dicembre, in programma al “Via del Mare” alle ore 17:00 con il Martina Franca e valido per la 17esima giornata del girone C. Squadra che viene dall’1-1 casalingo con il Cosenza, con 14 punti in classifica: su 16 partite disputate i prossimi aversari dei giallorossi ne hanno vinte solo 3, pareggiate 5 e perse 8, con 19 gol fatti e ben 24 subiti. Formazione quella di mister Salvatore Ciullo che arriverà a Lecce con l’obiettivo di portare a casa dei punti preziosi per la classifica, non al momento delle più rosee.

TORNA MICCOLI? – In vista del match contro i bianco-azzurri lo staff medico giallorosso, guidato dal dottor Giuseppe Rizzo, dovrà valutare le condizioni degli infortunati Marcus Diniz, Dario D’Ambrosio, Gabriel Sacilotto (i tre giocatori dovrebbero saltare anche la gara di sabato pomeriggio) e di capitan Fabrizio Miccoli. L’ex Palermo dovrebbe tornare disponibile per la gara del “Via del Mare”, dopo aver saltato le ultime tre partite per un problema muscolare al flessore. Match in cui tornerà in campo anche il terzino uruguaiano Walter Lopez, che ha scontato il turno di stop per squalifica nell’ultima gara allo stadio “Pino Zaccheria” di Foggia e che contro gli uomini di Roberto De Zerbi è stato sostituito dal “baby” difensore di Cremona, Nicolò Donida.

Mannini FoggiaDISCESA LIBERA – In un campionato sempre più combattuto e che ormai parla campano, il Lecce di Franco Lerda si è fermato in casa del Foggia, debacle questa che è costata il passaggio da meno tre a meno sei punti nel giro di poche ore dalla vetta della classifica, rimanendo ancorato a soli 31 punti. Anche perché la Salernitana, alla sesta vittoria di fila, rimonta due volte e supera una tosta Juve Stabia in un derby che è stato affascinante sin dai primi minuti di gioco. Limita, invece, i danni il Benevento conquistando in extremis un prezioso 3-3 con il Matera, avanti di due reti a sei minuti dal triplice fischio. Sabato il Lecce ritorna in campo, pensando sempre “partita dopo partita”, con l’obiettivo dei tre punti, perché la sconfitta in quel di Foggia pesa come un macigno ed è difficile da digerire. “Abbiamo perso e ci girano i cogl….”: parola di Daniele Mannini (LEGGI QUI) e da questo pomeriggio la rabbia in casa giallorossa deve diventare, però, motivazione per rifarsi nel prossimo derby, il secondo di fila in otto giorni.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.