Tempo di lettura: 3 minuti

calze gallipoliGALLIPOLI- Prosegue la preoccupazione per le sorti del calcio a Gallipoli. L’avvocato Domenico Zinnari, legale della società jonica, ha fatto chiarezza sulla situazione della SSD Gallipoli Football 1909 in merito alle posizioni dei tesserati. In più, nel comunicato diramato in giornata, si esprimono i pareri sulle voci riguardanti l’interessamento di alcuni gruppi alle sorti della società jonica.

“I signori Antonio e Marcello Barone, proprietari delle quote di partecipazione della SSD Gallipoli Football 1909 s.r.l., desiderano informare gli sportivi gallipolini tutti dell’attuale situazione societaria.

Così come prefigurato fin dal 27 ottobre scorso, è stato garantito fino al 30 novembre 2014 il regolare svolgimento di tutte le attività sociali programmate, il finanziamento delle stesse e l’adempimento delle obbligazioni assunte.

Con formale missiva, protocollata presso il Comune di Gallipoli in data 27 ottobre 2014, era stata inequivocabilmente manifestata la volontà dell’Amministratore Unico sig. Marcello Barone di dimettersi dalla carica ricoperta in seno alla SSD Gallipoli Football 1909 s.r.l. , nonché l’irrevocabile decisione dei proprietari delle quote di partecipazione alla società di trasferire a terzi i relativi diritti.

Alla data del 2 dicembre 2014 non è pervenuta alcuna offerta e/o richiesta relativa al trasferimento delle partecipazioni societarie.

Malgrado il prodigarsi, sia da parte dell’Amministrazione Comunale sia dei signori Barone, nel reperimento di soggetti interessati a subentrare nella titolarità delle partecipazioni sociali, ad oggi, nessuno degli interlocutori, al di là di generiche manifestazioni di interessi, ha inteso intraprendere concrete trattative. Benché puntualmente ed esaurientemente messi a conoscenza, anche in forma scritta, delle condizioni poste dagli attuali proprietari per il trasferimento delle quote di partecipazione, nessuno dei sopra richiamati interlocutori ha inteso, d’altra parte, compiere i passaggi necessari finalizzati al perfezionamento dell’atto di trasferimento delle quote.

La lettera di dimissioni del presidente Marcello Barone
La lettera di dimissioni del presidente Marcello Barone

Lo status giuridico assunto dal Gallipoli Football a partire dal luglio 2014 – società di capitali a responsabilità limitata e non più semplice associazione non riconosciuta – impone l’espletamento di imprescindibili formalità previste dalle normative vigenti al fine di consentire l’ingresso nella compagine di nuovi soci che possano, da un lato, assumere l’onere di finanziare lo svolgimento delle attività previste dalla statuto sociale e, dall’altro, farsi carico, per mezzo delle figure statutarie preposte, di amministrare la società con tutte le responsabilità civili, amministrative, tributarie e penali correlate.

Nelle associazioni non riconosciute chiunque abbia i requisiti previsti dallo Statuto può fare richiesta di entrare a fare parte dell’associazione e, ove ammesso, contribuire (anche economicamente) allo svolgimento delle attività.

Diversamente nell’ambito delle società di capitali l’ingresso di nuovi soci si realizza esclusivamente con un atto di trasferimento delle partecipazioni sociali (ipotesi non prevista per le associazioni non riconosciute sportive nelle quali le quote associative non possono essere trasferite).

Circa la posizione dei tesserati si precisa che non è intendimento della società, fino alla decorrenza del termine ultimo previsto dalle normative federali, rinunciare al vincolo sportivo che lega gli atleti alla società stessa.

Al fine, però, di evitare il mancato adempimento degli accordi economici disciplinati dalle normative federali, relativamente ai ratei con scadenza successiva al 30 novembre, con conseguenti provvedimenti sanzionatori da parte della Giustizia Sportiva (penalizzazioni), gli atleti che ne faranno richiesta saranno liberi di trasferirsi ad altre società.

Nell’ipotesi in cui in tempi brevissimi non dovesse formalizzarsi il passaggio delle partecipazioni sociali, gli attuali soci della SSD Gallipoli Football 1909 s.r.l. non potranno non valutare, nelle deputate sedi assembleari, l’eventualità dello scioglimento della società e la successiva liquidazione con devoluzione, giusto quanto previsto dalla Legge e dallo Statuto vigente, del patrimonio sociale ad ente, associazione e/o società aventi finalità statutarie omologhe”.

Ripresa per la juniores– L’unico bagliore di luce in questi giorni difficili per il calcio gallipolino riguarda la formazione juniores, pronta a ritornare a calcare il sintetico del “Bianco”. Nel pomeriggio, la squadra allenata da mister Abramo Acquaviva riprenderà gli allenamenti in vista della partita di sabato contro l’Hinterreggio. Per i giovani del Gallo potrà quindi proseguire l’ottimo campionato che li vede dominatori del girone M con 21 punti, uno in più del Brindisi (che ha anche una partita in più).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.