Tempo di lettura: 1 minuto

Lerda e ChiniBENEVENTO (di Italo Aromolo) – Subito dopo la vittoria col Benevento, Franco Lerda si presenta in sala stampa: “Grande qualità, intensità e compattezza; abbiamo avuto il predominio assoluto nel primo tempo sotto tutti i punti di vista e questo ci ha permesso di vincere la gara.  Nel secondo tempo abbiamo sbagliato – ha affermato il tecnico di Fossano – molte ripartenze e sembrava quasi una gara di contenimento ma non siamo capaci di farlo. La partita comunque l’abbiamo fatta solo noi e il risultato di 2-1 non ci premia abbastanza. Loro si sono resi pericolosi soltanto in mischia dandoci la possibilità di far male sulle ripartenze ma non le abbiamo sapute sfruttare. È una vittoria importante su un campo dove non si vinceva da 77 anni…”

Lerda risponde poi alle domande relative al forcing finale subito dai salentini: “È vero, sul finale abbiamo sofferto un po’, ma non abbiamo la presunzione di giocare bene per 95 minuti. Papini e Salvi hanno fatto benissimo ma ho dovuto sostituirli perché avevano speso tantissimo. Sacilotto ha avuto un risentimento e domani farà l’esame ecografico. Il Benevento era a corto di centrocampisti per infortuni vari ma non voglio entrare in merito alle altrui situazioni. Il Lecce ha surclassato l’avversario ma non voglio mancare di rispetto a nessuno. Noi oggi abbiamo sbagliato meno di loro e abbiamo vinto meritatamente”, conclude un soddisfatto allenatore del Lecce.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.