Tempo di lettura: 3 minuti
I tifosi del Gallo al "Viviani"
I tifosi del Gallo al “Viviani”

Potenza (di G.De Pandis)- Eclettico, instancabile e roccioso fino alla fine. Il Gallipoli di mister Volturo coglie un ottimo pari al “Viviani” di Potenza, rimandando l’appuntamento con il riscatto dei padroni di casa dopo la sconfitta di Sarno con un 1-1 che comunque non è senza recriminazioni per il Gallo, passato in vantaggio al 39’ con Presicce ed incapace di cogliere un raddoppio, forse meritato, prima della fine del primo tempo. Il punto di Potenza è l’ennesimo prodigio di mister Volturo, bravo e “tosto” a credere nelle sue idee tattiche zemaniane nonostante oggi l’attacco gallipolino fosse orfano di Mino Tedesco (squalificato) ed Emilio Volpicelli (colpito da un lutto familiare nell’immediata vigilia).

L’allenatore ex Copertino affida l’attacco al trio leggero Giuseppe Negro-Presicce-Mattia Negro e a centrocampo preferisce Legari dal 1’ al posto dell’acciaccato Mariano. L’avvio di match consegna il pronto riscatto di Costantino dopo l’errore di domenica con il Taranto: l’estremo difensore del Gallo si oppone per due volte a Viola. La risposta del Gallipoli è affidata al lancio di Zaminga per Giuseppe Negro che stoppa e scaglia un diagonale dove Patania risponde bene. Il Potenza beneficia dell’inserimento di Vaccaro, giovane centrocampista lanciato per sostituire Akuku: una sua sortita è conclusa da un tiro che non centra la porta di Costantino. Attorno al 25’ esce il Gallo. Presicce fallisce di testa una ghiottissima occasione dopo la solita sgroppata di Giuseppe Negro. Il vantaggio è però soltanto rimandato, con l’intermezzo di un tiro di Viola alto.

Andrea Presicce
Andrea Presicce

Al minuto 39’ è Presicce a mandare in visibilio i tifosi gallipolini presenti al “Viviani”, rifacendosi dell’errore di prima, mettendo in rete il servizio di Legari. Il vantaggio annichilisce il Potenza che non affonda solo a causa degli errori giallorossi con Mattia Negro al 43’ e Stranieri al 45’. Nel primo minuto di recupero il solito Viola squilla con una punizione. Il secondo tempo, dopo un tiro da lontano di Legari, è di marca potentina. I ragazzi di Giacomarro sfiorano il pari con un diagonale di Palumbo parato e poi sul successivo corner falliscono un’altra occasione con Bartolini. Un’altra occasione per Palumbo è seguita dai cambi di Volturo che dà un’altra veste ai suoi con Sportillo e Mariano per Puglia e Mattia Negro. Il Gallo resiste però soltanto fino al 28’, quando Palumbo trova il pari con un tiro imprendibile per Costantino. Il 4-4-1-1 di Volturo non si snatura e l’obiettivo del pari viene portato a compimento dopo un finale concitato dove però il Potenza non colleziona palle-gol a causa della caparbietà di Casalino e compagni. Un guizzo di Mariano aggiorna poi il tabellino delle occasioni ioniche prima dei minuti di recupero. Un punto che rappresenta un altro passetto in avanti verso la salvezza. A Gallipoli tutti penseranno al “-20”, ma non c’è tempo per rifiatare. Domenica al “Bianco” arriva la Puteolana che, grazie alla sua prima vittoria stagionale contro il Pomigliano, ha agganciato l’Arzanese per una strana coppia che condivide l’ultima piazza con 5 punti. Vietato sbagliare.

 

Il tabellino 

Rossoblù PZ: Patania, Lolaico (20’st Catanese), Barillari, Melis, Cianni, Sicignano, Basso, Viola (33’st Di Senso), Vaccaro (9’st Surmiak), Palumbo, Bartolini. In panchina: Napoli, Di Lucchio, Foscolo, Lacidogna, Marini, Savoia. Allenatore: Giacomarro

Gallipoli: Costantino, Stranieri, Rotunno, Zaminga, Cornacchia, Casalino, Legari, Puglia (13’st Sportillo), G. Negro, Presicce, M. Negro (12’st Mariano). In panchina: Passaseo, Alessandrì, Solidoro, Gigante, Filoni, Levanto. Allenatore: Volturo

Marcatori: 37’pt Presicce, 28’st Palumbo (P)

Ammoniti: Cornacchia, Stranieri, Puglia, Rotunno (G) Palumbo, Melis (P)

Arbitro: Gualtieri di Asti

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.