Tempo di lettura: 3 minuti

foto-9SQUINZANO (di Carmen Tommasi) – Ci ha messo un po’ a ritornare quello dei tempi migliori, ma ora Davide Moscardelli ha preso per mano il suo Lecce e vuole trascinarlo, prima possibile, dove merita. Il bomber “barbuto” ex Bologna, tre gol messi a segno in campionato, sa bene però che la Lega Pro, e soprattutto il girone C, è un campionato in cui le insidie sono sempre dietro l’angolo: “Sono arrivato a Lecce con molte aspettative da parte di tutti, ci ho impiegato un po’ di tempo ad integrarmi, poi sono arrivati i tre gol consecutivi, anche se so che non sono abbastanza per un giocatore che arriva dalla serie A. Il mio obiettivo personale – spiega il 34enne attaccante di Mons – è la doppia cifra, ma ciò che conta e che siano reti che portino punti importanti. Il nostro è un bel gruppo, tutti vogliamo il bene della squadra, mettendo da parte le cose personali, tutti corriamo dalla stessa parte”.

CORRI, VECCHIETTO – Correre più degli altri e aiutare la squadra anche in fase di non possesso per stimolare in questo modo anche i più giovani: “Il gioco del mister richiede, a chi gioca nella mia posizione, un grande spirito di sacrificio, ma voglio dare il massimo in campo anche per dare il giusto esempio ai ragazzi più giovani. Perché se vedono correre un vecchietto come me devono per forza di cose correre anche loro (sorride, ndr)”.

GRADINO COSENZA – Nel Girone C ogni avversario, anche il più inaspettato, presenta degli ostacoli da superare: “Domenica scorsa ci aspettavamo un avversario chiuso e così è stato. Contro il Cosenza era difficile trovare spazi, sapevamo che bisognava avere pazienza, ma siamo stati bravi a sbloccare il risultato e a prendere i tre punti. Le vittorie ti danno una spinta in più, cerchiamo di sfruttare questo momento e di dare continuità. Quella contro gli uomini di Giorgio Roselli è stata, proprio per questo, una vittoria fondamentale”.

MoscardelliIL CALENDARIO – Sabato prossimo si va in casa dell’ultima in classifica, con fischio d’inizio alle ore 14:30, per la dodicesima giornata: “Ora ci aspetta il confronto con l’Aversa Normanna, il nostro obiettivo è avvicinarci sempre di più alla vetta, anche se bisognerà prestare attenzione perché gare che possono sembrare scontate non sono poi semplici. Dobbiamo migliorare il rendimento fuori casa e questo lo sappiamo, ci impegneremo per farlo. La squadra più forte del nostro girone? Beh, non le conosco tutte, ma sicuramente quelle che sono in alto in classifica sono formazioni importanti, come Salerno e Benevento, ma ora sta a noi dimostrare il contrario”.

SMS AI TIFOSI – “Mosca” ringrazia i tifosi giallorossi per il continuo supporto durante le gare casalinghe e non solo: “Al Via del Mare nessuno ancora ci ha fatto gol e speriamo che questo accada a lungo, dobbiamo migliorare fuori casa dove abbiamo subito sette reti, speriamo che anche questo dato rimanga invariato a lungo. Un sms ai tifosi? Di continuare a sostenerci così come stanno facendo e noi speriamo di dare loro qualche gol in più per farli soffrire di meno, ma alla fine è bello esultare con loro sotto la Curva Nord, dopo aver sofferto insieme. Il mio Bologna? Sono contento per come sta andando e speriamo che a fine stagione vada dove merita, così come il Lecce (sorride, ndr)”.

Qui di seguito il video con le dichiarazioni tenute in sala stampa questa mattina dall’esperto attaccante romano.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.