Tempo di lettura: 3 minuti

esultanza Lecce dopo gol al CosenzaLECCE (di Italo Aromolo) – Il Lecce vince di misura il match sul campo ma domina nel più incontrovertibile dei modi la partita dei numeri. La formazione giallorossa regola per 1-0 il Cosenza di mister Roselli in una gara che ha visto una sola squadra, quella di casa, attaccare a testa bassa ed un’altra, quella ospite, difendersi per quasi tutto l’arco dell’incontro. A decidere la sfida è stato il gol del “PitucoSacilotto, che si è trasformato nel più scaltro degli attaccanti, infilando di testa un traversone pennellato sulla sua fronte dall’appena entrato Fabrizio Miccoli. Ci hanno poi provato Moscardelli, Della Rocca e Lepore a chiudere i conti con i calabresi, ma le frecce degli arcieri giallorossi si sono infrante sui guantoni di un pressoché insuperabile Nic Ravaglia.

Le isolate fiammate cosentine si fermano invece al palo di Calderini centrato nel primo tempo ed alla conclusione a fil di palo dello stesso alla fine della seconda frazione di gioco. “Ai punti abbiamo ampiamente meritato la vittoria” ha dichiarato mister Franco Lerda nelle interviste del post-match ed i numeri concordano con il parere del tecnico di Fossano. Vediamo il perché:

Lecce-Cosenza match analysisIl Lecce: tutti all’attacco. Bisogna probabilmente risalire al Barcellona dei tempi migliori per trovare una squadra capace di mettere 55 palloni in area avversaria: ci è riuscito il Lecce ammirato domenica scorsa, instancabile rullo compressore nello schiacciare il Cosenza nella propria tre quarti, invadendone l’area praticamente una volta ogni 40 secondi. Un bottino da stropicciarsi gli occhi se si pensa che il precedente record, appartenente alla gara col Barletta, superava a stento la metà di quello stabilito domenica (erano state 37 le palle in area avversaria). L’occupazione militaresca della fortificazione rossoblù è fotografata fedelmente anche dal numero dei cross effettuati: ben 29, a stralciare un altro record stagionale stabilito sempre nella sfida con il Barletta (allora erano stati 23 i cross al centro). Il ritorno al vecchio modulo del 4-4-2 è coinciso dunque con una maggiore spinta sulle fasce: in particolare, l’asse di destra Lepore-Mannini ha telecomandato ben 16 dei 29 cross totali. Ancora una volta quindi, come già era accaduto in altre uscite stagionali, è stato l’out di destra a sfornare le migliori soluzioni per gli arieti giallorossi, a riprova di come il Lecce 2014/’15 non sembri più dipendere così fortemente dal trottare della coppia di sinistra Lopez-Doumbia, potendo contare su interpreti dal piede destro altrettanto propositivi ed efficaci. Diversamente dalle ultime apparizioni, alla pantagruelica mole di gioco prodotta (a proposito, 13 i calci d’angolo) è finalmente corrisposto un buon numero di tiri effettuati: se ne contano 15 per l’undici giallorosso, di cui 9 in porta e 6 fuori e/o respinti.

cosenza calcio logoIl Cosenza: prima non prenderle. Archiviato il dominio-Lecce, passiamo all’analisi numerica della gara degli avversari. Se non fosse stato per l’atteggiamento sin troppo difensivista, si potrebbe dire che anche il Cosenza ha disputato un ottima partita: compatto nel difendersi, attento nelle chiusure ed abile nel ripartire fino a sfiorare un clamoroso pareggio. Alla formazione calabrese è mancata un po’ di beata incoscienza in avanti: eccezion fatta per l’occasionissima capitata sui piedi di Calderini nel primo tempo, infatti, i Lupi della Sila non hanno mai tirato in porta. La manovra cosentina, ridotta a 8 cross, 17 palle in area ed appena 3 tiri fuori dallo specchio (tutti da fuori area), ha soltanto spettinato i meccanismi della difesa giallorossa, che ha prolungato a 540 i minuti d’imbattibilità casalinga della porta di Nicholas Caglioni (il frusinate Gori è stato l’ultimo a batterlo). La cura-Roselli funziona solo per la metà difensiva: troppo poco per resistere a questo Lecce.

Di seguito tutte le statistiche di Lecce-Cosenza:

  • TIRI IN PORTA: Lecce 9-Cosenza 2
  • TIRI FUORI E/O RESPINTI: Lecce 6-Cosenza 3
  • CROSS EFFETTUATI: Lecce 29-Cosenza 8
  • FALLI SUBITI: Lecce 11-Cosenza 14
  • PALLE IN AREA: Lecce 55-Cosenza 17
  • CORNER: Lecce 13-Cosenza 1
  • OFF-SIDE: Lecce 3-Cosenza 0
  • COEFFICIENTE PERICOLOSITÀ: Lecce 0,3-Cosenza 0,3
Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.