Tempo di lettura: 3 minuti

Copia di Copia di Biagio izzo per teatroLECCE – Un grande spettacolo all’insegna del buon umore e del puro divertimento: è tutto pronto per sabato 8 novembre a Lecce al Teatro Politeama Greco per l’arrivo dell’atteso Biagio Izzo in scena con “Come un Cenerentolo”, una serata teatrale tutta da ridere del conosciutissimo comico italiano, con la partecipazione straordinaria di Beppe Barra.

ORARIO INIZIO SPETTACOLO: ore 21;30.

PREZZI: Platea-Palchi Euro 28,00

Platea-Palchi Ridotto* Euro 25,00

Loggione Euro 18,00

Diritti di prevendita: Euro 2,00

* Under 28, Over 65, abbonati alla stagione teatrale 2014-15, Forze dell’Ordine

I biglietti sono in vendita sia presso il Teatro (0832-241468) che online  sui circuiti BookingShow.

Gli abbonati alla stagione teatrale 2014-15 hanno diritto all’acquisto a tariffa ridotta. L’abbonamento dovrà essere esibito all’ingresso in Teatro oppure in biglietteria.

LA TRAMA – Federico Cocozza è il figlio acquisito di una famiglia di albergatori, i Carrozza, proprietari dell’albergo Contessa sito in una ridente località di mare. Il suo riconoscimento, avvenuto in età adulta, da parte di Alberto, per volontà testamentaria, crea difficoltà ed imbarazzo fra i componenti il nucleo familiare messi di fronte al fatto compiuto. Da qualche giorno gli è stato notificato l’atto di riconoscimento. Il padre che non aveva mai conosciuto gli donava, post mortem, un cognome importante e un terzo dei suoi averi. Ma da uomo esperto, non credendo ai sogni, e nemmeno alle favole, prima di dare il suo assenso decide di toccare con mano la consistenza della sua fortuna presentandosi di persona presso l’albergo di famiglia. Evidenti risultano immediatamente le differenze di livello sociale tra i fratelli Carrozza, cresciuti nel benessere, e l’ultimo arrivato di cui non si conoscono i trascorsi, ma che, da quanto sì desume, per la rozzezza dei modi, certamente, non può considerarsi pari a chi si è formato nei migliori college italiani. Intanto l’albergo Contessa sta attraversando un momento difficile. Massimo e Roberto Carrozza, figli legittimi di Alberto, con la colpevole benevolenza della madre Mercedes, si sono indebitati al punto che, se non si trova un finanziatore, l’ufficiale giudiziario pignorerà l’intera struttura per soddisfare le richieste sempre più pressanti dei creditori inferociti. Si rischia il fallimento. Mercedes ha chiesto aiuto al suo amico d’infanzia Giacomo Principe, detto Jack, tornato di recente dall’America. Si dice che sia ricco sfondato. Lui potrebbe essere la chiave di volta, in questo momento di sofferenza economica. Jack ha una figlia, Azzurra, una ragazza infelice perché strappata al suo ambiente e portata in Italia dove proprio non ci vuole stare. Ma l’America scottava sotto i piedi di Mr. Principe e a malincuore la famiglia si è dovuta trasferire nel paese di origine. Il padre della ragazza cerca di inserirla nei migliori salotti; vorrebbe che Azzurra frequentasse le più titolate famiglie italiane. Quella dei Carrozza è certamente una famiglia prestigiosa, un nome importante nell’alta società. Contattato da Mercedes, Jack ha manifestato l’intenzione di organizzare una festa per Azzurra. L‘albergo Contessa sembra essere il luogo ideale per la festa. Ci saranno ospiti importanti. Mercedes organizza l’evento. E’ l’ opportunità giusta per ricordare la vecchia amicizia e, si spera, per sancire rapporti d’affari, e forse chissà, magari, per legare le due famiglie con un ricco e provvidenziale matrimonio. Il divertimento, insomma, è assicurato.

 

 

 

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.