Tempo di lettura: 1 minuto
Alessandro Morello
Mister Alessandro Morello

SAN DONATO (di Tommaso Micelli) – Mister Alessandro Morello, dopo la bella vittoria contro il Messina per 2-1, non nasconde le difficoltà rappresentate dal cambio di campo da gioco ma esprime anche grande soddisfazione per la solidità mentale dimostrata dai suoi ragazzi: “La partita di oggi non era facile perché era la prima partita giocata sul terreno di San Donato che è un po’ più stretto rispetto a quello di Calimera e quindi abbiamo meno spazio per le giocate sia in fase offensiva, che difensiva. Era difficile per noi ribaltare il risultato ma è stata una buona prova di carattere: è stato un buon esordio a San Donato”.

Oltre alle ottime prestazioni di Parlati e Cassano, il tecnico della formazione “Berretti” ha apprezzato lo sforzo di tutta la squadra: “Ero un po’ preoccupato perché a causa della nazionale e della Coppa Italia non ho avuto in settimana diversi componenti della squadra ma sono stati bravi a ricompattarsi e a ribaltare il risultato. Oggi non è stata una grande partita ma la prova caratteriale, che alla fine è quella che fa la differenza, è stata grande”.

Lo scopo finale di questa stagione non è esclusivamente quello di raggiungere risultati come squadra ma, soprattutto, il valorizzare i giovani giallorossi: “L’obiettivo primario è far crescere questi ragazzi il più possibile. In questa fase bisogna capire chi può puntare a fare il calciatore. Il collettivo è sicuramente importante ma lavoriamo in un settore giovanile e quindi dobbiamo cercare di portare qualche nostro ragazzo nel calcio che conta”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.