Tempo di lettura: 1 minuto
paolo pagliaro
Paolo Pagliaro

LECCE – Paolo Pagliaro, presidente del Movimento Regione Salento è intervenuto in merito alla questione dell’ Università Islamica a Lecce.

“Di tutto ha bisogno il nostro territorio, tranne che di una nuova università. Lecce e il Salento è modello di integrazione sociale e culturale, ma il progetto del Campus Islamico sta prendendo una pessima piega. – afferma Paolo Pagliaro – Da dove vengono i 52 milioni di euro per la sua realizzazione?”, prosegue. “Non si può non conoscere questi dati con precisione. Si tratta di una questione di sicurezza pubblica, perché un’università elusivamente islamica è come un ghetto dove non si realizza alcuna integrazione e nessuno scambio culturale. È una situazione che suscita perplessità e preoccupazione soprattutto per la mancanza di completezza informativa sugli investitori, e senza sottacere anche il momento di tensione che stiamo vivendo a livello mondiale. Il Salento ha da sempre le porte aperte a chiunque e specialmente Lecce dimostra di saper convivere senza disagi con persone di tutte le origini. Ed è proprio questa vocazione multi etnica che non consente di comprendere le ragioni del progetto. A questo punto, potremmo immaginare dei corsi di cultura islamica nella nostra Università: così, potremmo anche puntare a ‘catturare’ l’interesse degli studenti dei Balcani e di tutto il Mediterraneo, sfruttando la nostra posizione strategica per il rilancio dell’Ateneo del Salento. Mi auguro che il sindaco sappia tutelare la città –conclude- nella consapevolezza, tutt’altro che secondaria, che Lecce non sente l’esigenza di altri poli universitari, figuriamoci solo per islamici”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.