Tempo di lettura: 1 minuto

alfonso-camoraniIl doppio ex di turno di Salernitana-Lecce, Alfonso Camorani,  intervistato da “CalcioNews24”,  ha detto la sua sul big match in programma venerdì sera alle 20:45 allo stadio “Arechi” e valido per la decima giornata di Lega Pro Unica del girone C: “Salernitana e Lecce non meritano di certo questa categoria, entrambe hanno organici che anche in Serie B farebbero bene. Sia quella granata che quella giallorossa sono piazze importanti, la Lega Pro sta stretta. Spero -spiega il centrocampista, classe ’78- che possano fare il salto di categoria quest’anno. Le due città sono nel mio cuore, la prima mi ha lanciato nel calcio che conta, con la seconda ho vinto un campionato di Serie B e ho vissuto la Serie A. Una partita da pareggio non farebbe male a nessuno, anche perché io ho ancora degli amici in entrambe le piazze.”

IL CALORE –Sappiamo tutti che a Salerno il pubblico è il dodicesimo uomo in campo e non si tratta di dire sempre le stesse cose, ma è la realtà dei fatti. Il tifoso granata resta vicino alla squadra fino al 90’, vuole il giocatore che esce dal campo con la maglia sudata. Ripeto, la Salernitana deve tornare nelle categorie che gli competono. Nemmeno in Serie A si fanno certi numeri, ma Salerno è così. Lì si vive per il calcio e sono tutti tifosi della Salernitana, alle spalle c’è una società forte, un direttore sportivo in gamba, anche se il Lecce non è da meno. Io credo che entrambe le squadre se la giocheranno fino alla fine, non dimentichiamo poi anche il Benevento che da anni spende tanti soldi per allestire organici forti, ma la Serie B ancora non arriva.”

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.