Tempo di lettura: 1 minuto
images
Tennis – foto web

Laddove ci sono i soldi, col mefistofelico fascino che esprimono, c’è sempre la possibilità che qualcuno faccia il “furbetto”. E lo sport che, guardandolo da spettatori, sembra l’eldorado dei campioni che riescono a imporsi, diventando economicamente ricchi della loro passione, si sta rivelando a tutte le latitudine una gabbia dorata in cui svolazzano imbrogli. Ed è proprio delle ultime ore la notizia che il Procuratore della Repubblica di Cremona, Roberto Di Martino, stia indagando da un bel po’ sul mondo del tennis. Lo scandalo scommesse investe anche le “racchette” e lo fa come un fulmine a ciel sereno.

Pare da indiscrezione filtrate che l’indagine scavi abbastanza indietro negli anni trovando sorprese a dir poco tristi. Per ore, secondo le indiscrezione filtrate, sembrano cadere ombre su tre tennisti ma non si escludono sorprese importanti. Secondo quanto raccolto dalla Procura di Cremone si accomodavano le gare pagando 50mila euro a set al tennista compiacente.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.