Tempo di lettura: 1 minuto

imagesSarà un ottobre con tante proteste e non solo. Sarà infatti un autunno “caldo”, quello che ci prepariamo ad affrontare, sul fronte degli scioperi: prima di quello generale proclamato dai sindacati autonomi per il 24, gli italiani potranno subire alcuni disagi su diversi fronti.
Ad esempio, l’8 ottobre stop del personale navigante di cabina per una protesta dei dipendenti di easy Jet. Il 10 ottobre sarà una giornata “nera” per la scuola: ad incrociare le braccia saranno tutto il personale a tempo determinato, indeterminato e atipico impiegato nel comparto e nei servizi esternalizzati.  Il 16 ottobre, sciopero dell’intera giornata (delle ultime due ore del 24) dei dipendenti di Unicredit Credit management Bank, indetto dai sindacati.

Possibili disagi in vista nei tribunali invece, dal 20 al 24 ottobre con l’astensione delle udienze e attività giudiziarie dei magistrati professionali e onorari. La protesta e’ stata indetta dall’Associazione dei magistrati onorari, dal Codamo, dalla Federmot e dal Mou. La giornata piu’ difficile sara’ quella del 24 ottobre, per lo sciopero generale di tutte le sigle dei sindacati autonomi (Orsa, Usb, Cib-Unicobas) con esclusione della scuola. Infine, il 31 ottobre nuovo stop per la scuola: si asterranno dal lavoro il personale docente e amministrativo e ausiliario. La protesta e’ stata indetta dall’Anief.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.