Tempo di lettura: 1 minuto

doccia-fredda-sla-300x221GALLIPOLI – Una “mania” che non si ferma più. Duemila euro sono stati donati all’Associazione italiana sclerosi laterale amiotrofica (Aisla) di Novara, dagli ospiti del camping “La Masseria” di Gallipoli che hanno aderito alla campagna “Ice Bucket Challenge ALS facendosi una doccia gelata a bordo piscina. L’iniziativa, promossa e organizzata dalla direzione della struttura turistica salentina, ha preso corpo in poche ore e si è conclusa nel pomeriggio di oggi con il bonifico indirizzato ad “Aisla Onlus”, associazione attiva a tutto campo contro la Sla, finanziando progetti di ricerca scientifica, formazione e informazione, ma anche programmi di assistenza ai pazienti.

Gli organizzatori della raccolta fondi hanno anche voluto sottolineare come da Gallipoli, di cui in queste settimane si sono interessati gli organi di informazione per le vicende legate al “turismo maleducato”, partono anche segnali positivi, come il gesto di solidarietà di tanti turisti a favore della ricerca contro la Sla.

A Gallipoli, di recente, è nato il Comitato cittadino di liberazione“, costituito dai residenti per protestare contro il comportamento cafone e maleducato di quella parte di turisti che, specie giovani tra i 16 ed i 35 anni, giungono nella località salentina in cerca del divertimento sfrenato, abusando spesso di alcol e lasciandosi andare ad atti di puro e stupido vandalismo. Un problema che la “Città Bella” condivide con altre rinomate località turistiche italiane e straniere, come Venezia, Roma, Firenze e Barcellona.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.