Tempo di lettura: 2 minuti

Juve StabiaLECCE – Anche per la S.S. Juve Stabia la possibilità di essere riammessi in Serie B è una chance troppo ghiotta per non tentare di entrare a far parte del lotto delle pretendenti. Così, dopo la decisione adottata dall’ordinanza dell’Alta Corte di Giustizia del Coni che ha imposto la rimodulazione del campionato cadetto riportandolo a 22 squadre dopo il fallimento del Siena, la società campana si è mossa e messo dei paletti. Se poi abbia o meno i requisiti per godere dell’eventuale riammissione è tutto un altro discorso.

Ma tant’è. Il club campano, retrocesso lo scorso torneo in Lega Pro, ha infatti diramato un comunicato stampa in cui mette in chiaro la posizione del club delle “Vespe” circa l’ipotesi di poter essere riammessi in B alla pari di altre società, tra le quali figura anche l’U.S. Lecce.

Ecco il testo integrale della nota: “In riferimento all’Ordinanza dell’Alta Corte di Giustizia del Coni ed in riferimento ad alcuni articoli di commento ad essa apparsi su taluni organi di informazione, la S.S. Juve Stabia comunica quanto segue: tralasciando ogni approfondimento giuridico, che sarà compiuto nelle competenti sedi, si evince che il Collegio ha ravvisato l’obbligo di integrazione da 20 a 22 squadre e pertanto ha ordinato alla F.I.G.C. di pubblicare il nuovo organico a 22 squadre, alla stregua dei criteri e principi che la stessa F.I.G.C. riterrà di determinare in applicazione del principio affermato dal Collegio medesimo. Posto che il provvedimento in questione dispone l’integrazione dell’organico a 22 squadre, in nessun passo dell’Ordinanza viene disposto il reintegro o la riammissione della società Novara Calcio. L’integrazione dell’organico disposto dal Collegio e demandato alla F.I.G.C. dovrà avvenire per effetto di una carenza dello stesso organico (mancata iscrizione del Siena calcio). Pertanto la suddetta integrazione non potrà avvenire secondo lo scorrimento della classifica, e del resto detta richiesta era stata effettuata dallo stesso Novara calcio nel corpo dei suoi ricorsi ed in tal senso il Collegio nulla ha disposto. Per effetto di quanto sopra, emerge che la suddetta Ordinanza ha modificato il format della serie B (riportandolo a 22 squadre), ma non la posizione del Novara calcio. La S.S. Juve Stabia attende fiduciosa le decisioni della FIGC, il cui Consiglio Federale nel recente Comunicato Ufficiale n. 39/A ha già inequivocabilmente dichiarato inammissibile ed improcedibile la domanda di ripescaggio del Novara Calcio“.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.